F1 2015, Alonso: “Tra 2 mesi la McLaren sarà sul podio”

Formula 1 2015: Alonso dichiara che la McLaren salirà sul podio tra due mesi! Intanto, la Red Bull punta a ottenere almeno una vittoria in stagione...

da , il

    Fernando Alonso è attapirato dalla vittoria della Ferrari in Malesia e dall’irruzione di Sebastian Vettel nei cuori dei tifosi? Può darsi. Intanto, però, lo spagnolo tenta di giocare al meglio le proprie carte per far crescere quanto più in fretta possibile il potenziale della McLaren-Honda. Ride bene chi ride ultimo. Non dimentichiamocelo. “Sapevamo che sarebbe stato un inizio difficile e che avevamo un cammino lungo davanti a noi. Non pensavamo di arrivare e vincere – ha ricordato l’asturiano in una recente intervista riportata da Autosport – In McLaren ci sono tecnici di talento che stanno lavorando con l’obiettivo di accorciare il divario dai rivali”.

    McLaren, Alonso:”Obiettivo: a podio tra due mesi”

    “Stiamo crescendo assieme alla Honda. Siamo partiti indietro anche perché abbiamo provato a battere gli altri avendo soluzioni innovative. Non si può fare meglio di loro semplicemente copiandoli - ha proseguito Fernando Alonso - La Honda è tornata in Formula 1 per vincere e non per fare una comparsata. Conosco alla perfezione il programma di sviluppo e i pacchetti di aggiornamento che saranno portati in pista nei prossimi due mesi per cui sono sicuro che arriveremo a lottare per il podio. Quando ciò accadrà sarà una grande emozione per tutti noi”, ha concluso il due volte iridato.

    Red Bull, Ricciardo: “Obiettivo: 1 vittoria!”

    Tra i top team delusi da questo inizio di stagione 2105 di Formula 1, oltre alla McLaren non possiamo non citare la Red Bull. Con la schiettezza che contraddistingue ogni sua dichiarazione, Daniel Ricciardo indica quali siano oggi i nuovi obiettivi del team di Milton Keynes:“Abbiamo iniziato l’anno pensando di poter ottenere più vittorie rispetto a quelle del 2014 e persino di poterci giocare il titolo mondiale ma dopo due gare devo inevitabilmente tornare con i piedi per terra. Nonostante le difficoltà che stiamo riscontando, comunque, penso che si possa almeno puntare ad ottenere una vittoria di un Gran Premio quest’anno. Probabilmente ciò non avverrà in Cina ma la stagione è molto lunga e, con il duro lavoro, riusciremo a raggiungere il livello di competitività dei migliori”. Ricordiamo che nel 2014 Ricciardo era riuscito a vincere per ben tre volte facendosi trovare sempre pronto e sfruttando al meglio le occasioni lasciate per strada dalla Mercedes che, con Hamilton e Rosberg, hanno monopolizzato tutti gli altri gradini più alti del podio.

    @pierimanuel