F1 2015: battibecco tra Ecclestone e Arrivabene sul futuro del Circus

Secondo il patron del Circus, il capo del team Ferrari pensa solo a sé stesso e non al bene della Formula 1

da , il

    Sul sito ufficiale della Formula 1 finiscono pubblicate delle divertenti frecciatine firmate Bernie Ecclestone e rivolte al capo della Gestione Sportiva Ferrari Maurizio Arrivabene e al team principal della Mercedes Toto Wolff. Secondo Mr. E, i due che hanno in mano le scuderie più importanti del momento, sono soggetti senza carisma e che pensano solo al loro tornaconto personale: “Mi chiedo chi riconoscerebbe Toto Wolff per strada se non andasse in giro con una camicia della Mercedes?”, ha dichiarato in modo sprezzante. E su Arrivabene ha aggiunto:“Forse lui è un personaggio… ma lo è solo per sé stesso e non per il bene della Formula 1″.

    Arrivabene: replica ad Ecclestone e attacca la Mercedes

    La risposta di Maurizio Arrivabene a Bernie Ecclestone non si è fatta attendere:“Mi tolga pure il pass per accedere al paddock, io non cambierò il mio modo di essere solo perché me lo dice lui…”, si legge su omnicorse.it. A caldo, intervistato da Sky al termine del Gran Premio di Monaco che ha visto Vettel ottenere una seconda posizione dopo un grave errore tattica da parte dei rivali della Mercedes, il manager bresciano ha preso di mira anche i tedeschi:“Siamo stati fortunati ma ce la siamo cercata. Loro sono stati un po’ arroganti secondo me. Pensavano di poterci superare alla grande ma Vettel ha guidato veramente da fenomeno e siamo andati lì noi. Quando sono usciti pensavano inizialmente facessero un po’ di cinema e basta. Inaki (Rueda, tecnico delle strategie, ndr) ci ha detto di stare calmi e noi gli abbiamo dato retta. Loro sono più forti ma noi stavolta siamo stati più furbi”.

    Ferrari: il nuovo motore non debutta neppure in Canada

    A margine del Gran Premio di Monaco, arriva un’importante notizia sul fronte degli sviluppi tecnici che la Ferrari porterà in pista nel prossimo Gran Premio del Canada. Andando contro alle aspettative, Maurizio Arrivabene ha reso noto che il nuovo motore non debutterà a breve. “A Montreal non useremo ancora dei gettoni per lo sviluppo. E non chiedetemi quando lo faremo, perché non voglio dare un’informazione utile ai tedeschi. Dobbiamo essere anche un po’ nazionalisti…”. Secondo le ultime indiscrezioni, il debutto del super-motore potrebbe slittare direttamente a fine estate in occasione del GP di Spa-Francorchamps. Su una pista vera si potrà capire il potenziale del nuovo progetto e metterlo a punto in vista del successivo appuntamento con il GP d’Italia a Monza. Per quella data, inoltre, non ci saranno più scuse. Come ha chiesto pubblicamente Marchionne ai suoi, da allora in poi la Ferrari dovrà essere alla pari con Mercedes. E se questo Vettel continuerà a stare in scia delle frecce d’argento pure in classifica, ogni sogno potrà diventare realtà.