F1 2015: come funziona la partenza “manuale” che debutta a Spa

F1 2015: come funziona la partenza “manuale” che debutta a Spa
da in Circuito Spa Francorchamps F1, Formula 1 2017, News F1, Regolamento Formula 1
Ultimo aggiornamento: Domenica 23/08/2015 13:14

    partenze manuali f1 2015 belgio spiegazione

    Cresce l’attesa per la partenza del Gran Premio del Belgio 2015 di Formula 1 che rappresenterà il debutto del nuovo sistema di start banalmente detto “manuale“. Per meglio dire, si tratta di un’esclusione di alcuni aiuti elettronici e del supporto via radio da parte del muretto box. In pratica, stando anche a quanto riportato sul sito ufficiale della FIA, a discrezione del pilota c’è solo la possibilità di gestire il “bite point”, ovvero punto in cui la frizione stacca. Per seguire il LIVE in diretta della gara del GP Belgio F1 2015, BASTA CLICCARE QUI!

    La montagna delle aspettative partorirà un topolino. Verosimilmente, non ci accorgeremo della differenza. Il sistema antistallo, quello che impedisce alle macchina di inchiodarsi sulla griglia di partenza, ad esempio, resterà attivo. Va ricordato, inoltre, che già nelle ultime due gare di Ungheria e Inghilterra sia Hamilton che Rosberg hanno avuto qualche problema di troppo la via. Quindi, qualora la storia si dovesse ripetere, non dovremo attribuire eventuali loro problemi al nuovo regolamento.

    Anche Pat Symonds, responsabile tecnico della Williams, crede che non si avvertiranno grandi differenze rispetto a prima:“Non penso che la nuova procedura di partenza sarà molta diversa dalla precedente. Anche prima era possibile fare degli errori. In sostanza – ha spiegato il tecnico britannico – prima si regolava la frizione in base ai dati che raccoglievamo all’uscita dal garage in merito a tipo di asfalto, gomme, peso della vettura, etc. Ora non si potrà più farlo ma i piloti sanno come devono comportarsi per replicare al meglio la procedura di partenza anche senza il nostro aiuto. Per loro non sarà complicato”.

    In attesa che dalla stagione 2017 ci sia il debutto di una frizione standard per tutti i team di Formula 1, per il 2016 sarà confermata la regola già entrata in vigore con questo GP del Belgio. Inoltre, la FIA ha chiarito alcuni aspetti dell’articolo 20.1 relativi alla cosiddetta “guida senza aiuti al pilota”. Nello specifico, è stato diramato un elenco di argomenti ammessi durante i team radio. Tutto ciò che non vi rientra, sarà considerato illegale. Si tratta di: indicazioni su problemi tecnici o danni alla vettura del proprio pilota o di un rivale e/o su come entrare in pit lane; informazioni su bandiere o segnalazioni dei commissari; presenza di acqua, olio, detriti in pista; istruzioni sul cambio di posizione con altri piloti; conferma di aver compreso il messaggio; tempi sul giro e/o distacchi del proprio pilota o di un avversario; incitazioni; segnalazioni di traffico in arrivo e/o gestione dello stesso durante le qualifiche; scelta delle gomme nel prossimo pit stop proprie o dell’avversario; numero di giri fatti con una certa gomma; informazioni sulle tattiche di un competitor; finestra per la Safety Car; infrazione del regolamento di guida e penalità subita dal proprio pilota o da un avversario; abilitazione o disabilitazione del DRS; cambio di incidenza dell’ala anteriore al prossimo pit stop; quando entrare ai box e segnalazioni su insidie all’ingresso; avvisi sui limiti della pista da rispettare; messaggi provenienti dalla direzione gara; giri mancanti all’arrivo; informazioni meteorologiche. Stop. Ok, fantastico, bella precisazione da parte della Federazione. Ma cosa resta fuori? Cosa di illegale, eventualmente, non può essere detto comunque “in codice” usando uno di questo argomenti come pretesto?

    712

    PIÙ POPOLARI