F1 2015, Eric Boullier: “Alonso impazzisce senza le corse” [FOTO]

Fernando Alonso si sta allenando al simulatore per rientrare presto in pista pronto per il GP Sepang F1 2015. Eric Boullier ha spiegato lo stato psicofisico del campione austuriano.

da , il

    Fernando Alonso si sta allenando. Lo spagnolo, dopo il misterioso incidente nei Test pre-campionato, è pronto a tornare in pista nel Gran Premio della Malesia. Per farlo si sta mettendo sotto con sessioni di duro allenamento. Negli ultimi giorni e ore sono state mostrate immagini del pilota intento a testare i propri riflessi, a nuotare in piscina e pedalare in bicicletta. Insomma tutto fa pensare ad un Alonso tornato quello di un tempo. Ora Fernando si è trasferito a Woking, sede della McLaren, per delle prove al simulatore. Tutti si aspettano delle importanti risposte per rivedere finalmente in pista l’ex Ferrarista. Intanto ha parlato Eric Boullier, responsabile del muretto McLaren, per fare un po’ di chiarezza sulla situazione psicofisica di Alonso e non solo. Girate la pagina per leggere le dichiarazioni di Eric Boullier.

    Pronto al rientro

    Si attende ormai solo l’ok dei medici ma Fernando Alonso sarà con ogni probabilità in pista nel Gran Premio della Malesia di F1 2015. A confermare in parte questa sensazione è lo stesso Eric Boullier: “Sappiamo quando Alonso ci tenga alle corse. Se resta ancora a casa a guardare la F1 dalla poltrona rischia di impazzire. Ora il pilota sta bene ma ovviamente non sta a noi decidere se potrà correre, saranno i medici a dare il benestare.”

    Infine Boullier ha cercato di fare chiarezza sul ‘misterioso’ incidente accorso al campione: “Ne abbiamo sentite di ogni e siamo stati accusati di reticenza. La McLaren insieme alla Federazione sta lavorando per scoprire la verità. Anche le parole di Ron Dennis sono state male interpretate. Lui ha dichiarato che dalle prime verifiche non era emerso nulla di anomalo mentre è stato riportato che avesse detto altro”.

    Ciò che è realmente successo a Motmelò resta ancora adesso un mistero ma l’importante che Alonso stia bene. La McLaren, dopo il pessimo esordio in Australia, ha tremendamente bisogno del suo pilota di punta per uscire da una situazione decisamente complicata. Appuntamento quindi a Kuala Lumpur per rivedere Nando in pista.