F1 2015, Fernando Alonso: “difficile lasciare la Ferrari”

Fernando Alonso ha spiegato i motivi che lo hanno spinto ad abbandonare la Ferrari per la McLaren

da , il

    Fernando Alonso non è più un pilota della Ferrari. Dopo 5 anni, 11 vittorie e 44 podi l’asturiano ha deciso di lasciare la Ferrari per cercare di vincere di nuovo il titolo mondiale piloti. Secondo lo stesso pilota spagnolo questa decisione, seppur molto sofferta, darà nuovo slancio alla sua carriera. “Non è stato semplice separarmi dal Cavallino Rampante - ha spiegato Fernando Alonso – Ammetto che è stata una decisione molto sofferta ma opportuna. Mi mancano le vittorie e l’adrenalina per essere competitivo fino alla fine. Non so se basterà un solo anno ma io voglio tornare a lottare per vincere il titolo mondiale.

    LEGGI ANCHE: LA SITUAZIONE ALONSO-MCLAREN

    Fernando Alonso ha vinto già due titoli mondiali ai tempi della Renault e sicuramente si aspettava di riuscire a farlo anche con la Ferrari. I cinque anni in Rosso non hanno portato al titolo e per questo motivo ha deciso di lanciarsi nella nuova avventura McLaren targata Honda. Che sia la scelta giusta oppure no sarà soltanto la pista a dircelo ma secondo Alonso è più semplice che una neonata scuderia vinca il titolo rispetto alla Ferrari. Avrà ragione? se cosi fosse per in fans della Ferrari ci saranno ancora tanti anni di sofferenza prima di rivedere la Rossa primeggiare.

    Massa: “L’anno prossimo puntiamo al titolo”

    Chi ha lasciato la Ferrari, con un anno di anticipo rispetto ad Alonso, è Felipe Massa. Il brasiliano, nella sua prima stagione in Williams, ha chiuso il campionato al settimo posto finale proprio dietro allo spagnolo. Il campionato del pilota verdeoro è stato caratterizzato da alti e bassi. Partito in sordina nei primi dieci Gran Premi, con il solo quarto posto in Austria come miglior risultato e coinvolti in alcuni incidenti senza aver nessuna colpa, ha avuto un netto miglioramento nella seconda parte di stagione. Terzo posto a Monza, terzo nel Gran Premio del Brasile e secondo ad Abu Dhabi hanno arricchito il numero di podi conquistati in carriera.

    Massa ha spiegato la sua stagione e il suo obiettivo per il prossimo campionato: “Il 2014 è iniziato malino con diversi episodi sfortunati che mi hanno fatto perdere molti punti e possibili podi. Da metà campionato in poi ho avuto un ritmo decisamente migliore riuscendo a salire più volte sul podio. La Williams è stato competitiva e sono fiducioso per il prossimo campionato. Sono convinto che potremo migliorarci ancora e avvicinarci alle Mercedes. Dobbiamo lottare per vincere le gare singole e il titolo. Nel 2015 non ci saranno cambiamenti regolamentari, quindi dovremo partire da questa buona base per evolvere la monoposto. Sono fiducioso”