F1 2015, Ferrari: c’è Marchionne nel primo giorno di Arrivabene

Formula 1: Arrivabene ha iniziato il suo lavoro da team principal della Ferrari con l'obiettivo di tornare a vincere nel 2016

da , il

    F1 2015, Ferrari: c'è Marchionne nel primo giorno di Arrivabene

    Mettiamo le cose in chiaro. Facciamolo oggi. Ma anche domani e dopodomani. La Ferrari del 2015 sarà una monoposto difficile e infelice. Lo sanno tutti dalle parti di Maranello. E per questo, forse, che molte teste sono saltate apparentemente in modo prematuro. La missione che Sergio Marchionne ha affidato a Maurizio Arrivabene è di cominciare a vincere dal 2016. Lo sa bene anche Sebastian Vettel. A scanso di equivoci e facili entusiasmi, è bene che lo sappiano pure i tifosi. Tuttavia, la scossa c’è stata. Via Alonso, via Mattiacci, via Montezemolo, etc. La Ferrari riparte. Ad accogliere Arrivabene nel suo primo giorno da team principal c’era pure il presidente Sergio Marchionne.

    Ferrari: missione difficile per Arrivabene

    57 anni, da Brescia, Maurizio Arrivabene ha lasciato senza tentenntamenti il ruolo di vicepresidente del dipartimento europeo della Philip Morris. Vogliamo credere che, al pari di Vettel, la sua sia stata una scelta più di cuore che di cervello? Accettiamolo. Chiunque lo conosca, dice di lui un gram bene. L’agenda di lavoro descritta da chi bazzica l’ambiente è più o meno questa: fallito il corteggiamento a Ross Brawn, riparte quello ad Adrian Newey potendo far leva sull’amicizia con Vettel; nessuno degli attuali tecnici può sentirsi al sicuro, Tombazis in primis ma anche quel James Allison che ha continuato a dare fiducia al fallimentare lavoro dell’aerodinamico greco e quel Pat Fry che venne preso, ai tempi, su imbeccata di un Alonso che è già passato remoto. Inoltre, al di là delle fondamentali questioni tecniche che vedono la Ferrari intenzionata anche a valorizzare i tanti giovani e rampanti cervelli che ha al suo interno, Arrivabene dovrà far valere il peso specifico del Cavallino Rampante all’interno delle scelte politiche della Formula 1 cercando di spuntare situazioni di vantaggio sia a livello tecnico-regolamentare che economico.

    Vettel: primo giorno in Ferrari

    Marchionne manager dell’anno per la rivista Automotive News

    Un importante riconoscimento per Sergio Marchionne arriva da oltre Oceano. La rivista statunitense Automotive News ha nominato l’amministratore delegato di FCA, nonché presidente della Ferrari, come manager dell’anno. A far pendere la scelta verso Marchionne sono stati i risultati ottenuti nel 2009 salvando la Chrysler oltre ai numeri di vendite degli ultimi 12 mesi. Negli USA Fca è il quarto produttore dietro a Toyota e davanti ad Honda con il marchio Jeep che vanta vari record di vendite.