F1 2015, Ferrari: ecco la nuova organizzazione! Via anche Pat Fry

Formula 1: nuova organizzazione per la Ferrari di Arrivabene in vista della stagione 2015

da , il

    Prima dell’arrivo del 2015, subito dopo gli auguri di Natale, la Scuderia Ferrari di Formula 1 ha completato il proprio nuovo organigramma. Maurizio Arrivabene, in linea con le aspettative, ha dato una ripulita ai vecchi e perdenti nomi sui quali sono ricadute tutte le colpe per le sfortunate stagioni passate. Nikolas Tombazis e Pat Fry sono ufficialmente fuori da Maranello. Persa la possibilità di ingaggiare Adrian Newey, tutta la responsabilità tecnica è ora nelle mani di James Allison che sarà coadiuvato da ingegneri italiani cresciuti all’interno della Ferrari stessa. Su di loro c’è adesso grande pressione. Inutile negarlo. Altre novità interessano l’ufficio stampa con l’arrivo a capo del giornalista Alberto Antonini.

    A James Allison il compito di fare una Ferrari vincente

    James Allison è confermato direttore tecnico della scuderia. La novità è che, senza le ingombranti figure a suo fianco che rispondevano ai nomi di Pat Fry e Nikolas Tombazis, sarà libero di agire come meglio crede. I suoi due più stretti collaboratori sono Simone Resta che assume il ruolo di capo dei progettisti e Mattia Binotto come direttore del reparto dedicato alla power unit il quale si avvarrà, tra gli altri, della collaborazione di un personaggio molto stimato nell’ambiente come Lorenzo Sassi. Se Tombazis viene sostituito al 100% da Simone Resta, il ruolo di Pat Fry sarà ricoperto ad interim proprio da James Allison. Come è sottolineato sul sito ufficiale della Ferrari, grazie a questa riorganizzazione, tutta la responsabilità di dare a Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel una monoposto competitiva ricade sul tecnico britannico.

    Massimo Rivola resta, Antonini nuovo capo ufficio stampa

    Si pensava che Massimo Rivola, al pari di Andrea Stella, avrebbe seguito Fernando Alonso in McLaren. Il direttore sportivo, invece, resta in Emilia. Si occuperà di dirigere le attività sportive della Formula 1. Per quel che concerne le competizioni GT e Corse Clienti subentra Antonello Coletta.

    Marco Mattiacci aveva iniziato un lavoro di valorizzazione della Ferrari Driver Academy. Arrivabene è dello stesso avviso? Forse ci vuole pensare. Intanto Luca Baldisserri è confermato direttore e dovrà rendere conto direttamente al nuovo capo della Gestione Sportiva. L’attuale responsabile dell’ufficio stampa passa al settore marketing mentre il suo posto viene occupato dallo storico giornalista di F1 Alberto Antonini, famoso al grande pubblico anche per aver collaborato in anni recenti con RAI e Sky Tv durante le dirette dei Gran Premi. Onori e oneri son tutti suoi. Ora.

    Messico: avanti tutta!

    Perché mai la Ferrari avrebbe ingaggiato Esteban Gutierrez come terzo pilota? Ovvio, per dare vita ad un nuovo accordo commerciale con il ricchissimo gruppo messicano America Móvil. L’azienda leader nel settore delle telecomunicazioni in America Latina porterà sulle monoposto del 2015 e le tute di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen i marchi Telmex, Telcel e Claro.