F1 2015, Ferrari: preso Vergne per lavorare al simulatore al posto di De La Rosa

Formula 1: la Ferrari ha annunciato l'ingaggio di Vergne come uomo del simulatore

da , il

    F1 2015, Ferrari: preso Vergne per lavorare al simulatore al posto di De La Rosa

    Il mosaico della nuova Scuderia Ferrari che si prepara ad affrontare la stagione 2015 di Formula 1 si arricchisce di un altro tassello. L’ex pilota della Toro Rosso, Jean Eric Vergne, è stato ingaggiato con il preciso compito di sostituire Pedro De La Rosa nel lavoro al simulatore. Il pilota spagnolo probabilmente seguirà ancora una volta Fernando Alonso in McLaren dove ha già lavorato per molti anni proprio in vari ruoli. La Ferrari ha confermato, invece, gli altri due collaudatori Marc Gené e Davide Rigon.

    Arrivabene: “Vergne pedina per il miglioramento”

    La formazione dei piloti della Ferrari per la stagione 2015 di Formula 1 è ora completa. Ai titolari Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen si affianca il terzo pilota Esteban Gutierrez, i confermati collaudatori Marc Genè e Davide Rigon e l’ultimissimo arrivato Jean Eric Vergne. Il francese, classe 1990, è stato tagliato fuori dai piani della Toro Rosso e non ha trovato sbocco, a differenza di Ricciardo, nel team Red Bull. Gli è stato preferito il giovanissimo Kvyat nonostante un rendimento comunque soddisfacente. “A nome di tutta la squadra do il benvenuto a Jean-Eric, certo dell’importante contributo che saprà dare al lavoro di sviluppo del simulatore – ha dichiarato su ferrari.com il direttore Scuderia Ferrari Maurizio Arrivabene – Il suo arrivo si colloca all’interno di un progetto teso al miglioramento di aree sensibili, rinnovando e completando un gruppo già forte di bravi professionisti”.

    Vergne: “Ho tanti anni di esperienza al simulatore”

    Vergne non nasconde la soddisfazione:“Sono molto onorato di entrare a far parte della famiglia Ferrari e della squadra più prestigiosa della Formula 1, con il comune obiettivo di aiutare il team a tornare sul gradino più alto del podio. L’esperienza maturata in due anni di lavoro al simulatore di uno dei top team di Formula 1 e tre anni con la Scuderia Toro Rosso andrà ad aggiungersi al grande sforzo attualmente in atto per riportare la squadra al vertice. Non vedo l’ora di realizzare il sogno di diventare un membro della Scuderia Ferrari, con la speranza di avere il supporto dei tifosi lungo il mio cammino”.

    De La Rosa: quale futuro?

    Fare due conti è facile. De La Rosa ha molti amici ed estimatori in McLaren. Lì ha lavorato a lungo come pilota, tester, collaudatore in pista e al simulatore. Lì c’è ora il suo grande amico Fernando Alonso che ha già portato con se Andrea Stella. Il destino dell’esperto pilota iberico sembra già scritto. Tuttavia il diretto interessato al momento non si sbilancia:“Sono abituato ad arrivare a Natale senza sapere cosa farò - ha ammesso a Speed Week – ma il mio desiderio è lavorare con il migliore tra i campioni”. Di chi parla? Di Alonso?