F1 2015, Ferrari: Raikkonen a Maranello per guardare al futuro

Formula 1: Kimi Raikkonen fa visita alla Ferrari per lavorare sulla vettura del 2015 e preparare la stagione dei test invernali

da , il

    F1 2015, Ferrari: Raikkonen a Maranello per guardare al futuro

    In Ferrari si lavora a pieno ritmo per prepararsi al meglio alla stagione 2015 di Formula 1. Nessuno è escluso. A parte Fernando Alonso per ovvie ragioni, s’intende. Kimi Raikkonen è tornato a far base a Maranello appena concluso il Gran Premio del Brasile per incontrare i tecnici. Tra i temi caldi che lo hanno interessato c’è stata la programmazione dei test in ottica 2015 che si svolgeranno ad Abu Dhabi nei giorni immediatamente successivi all’ultimo Gran Premio del 2014. Assieme al Team Principal Marco Mattiacci ed il Direttore tecnico James Allison, Iceman ha anche affrontato l’argomento della nuova vettura cercando di ribadire le proprie preferenze e analizzando i dati raccolti nelle prove al simulatore.

    “Siamo migliorati molto su motore ed elettronica riuscendo anche a trovare più carico aerodinamico”, ha spiegato un loquace Kimi Raikkonen ai giornalisti presenti in Brasile prima di lasciare il circuito di Interlagos. L’uomo di ghiaccio ribadisce che gli scarsi risultati del 2014 sono frutto di un feeling mai trovato con una monoposto disegnata ad immagine e somiglianza di un altro pilota:Mi piace un anteriore che morde sin da quando correvo nei go-kart. Cerco di portare velocità di punta in curva. Se non riesco a farlo, allora perdo qualcosa in ogni curva e a fine giro è un grande distacco. Ovviamente posso modificare il mio stile ma la differenza è sostanziale come tutti hanno visto”.

    LEGGI ANCHE: DEBUTTA IN PISTA IL NUOVO MOTORE HONDA

    Raikkonen non crede che il 2015 sarà necessariamente negativo come il 2014 nonostante alcuni addetti ai lavori già diano per spacciata la Rossa:“Sono arrivate nuove persone. Alcuni che hanno lavorato sulla macchina del 2014 hanno fatto degli errori ma in Ferrari ci sono tante persone competenti che possono cambiare le cose. La progettazione della nuova macchina è iniziata molto presto e si puntato a risolvere i problemi che sono emersi quest’anno. Sono fiducioso che avrò un pacchetto migliore nel complesso”. A differenza di Alonso, il biondo di Espoo dà più valore al correre per la Ferrari rispetto al vincere un altro titolo mondiale:“Sono ancora convinto che tornare in Ferrari sia stata la scelta più giusta - si legge su F1passion – è meglio stare un anno qui che cinque in qualche altro team. E’ il posto giusto dove stare anche se quest’anno non è stato buono”.

    Chi sembra pensarla allo stesso modo, forte di 4 titoli mondiali già in pancia, è Sebastian Vettel. “E’ uno dei migliori e io lo conosco bene – è stato uno dei rari commenti di Raikkonen sul nuovo compagno di squadra – è un bravo ragazzo ma non voglio dire di più per ora”.