F1 2015: FIA interviene contro i finti pit stop dopo il caso Mercedes

F1 2015: FIA interviene contro i finti pit stop dopo il caso Mercedes

La mossa della Mercedes fatta a Silverstone per confodere i rivali non è in linea con il regolamento

    F1 2015: FIA interviene contro i finti pit stop

    Toto Wolff l’ha buttata lì. Ma ha ammesso che la finta uscita dei meccanici della Mercedes durante il Gran Premio di Silverstone 2015 di Formula 1 era premeditata per confondere i rivali della Williams. Questo sarebbe non consentito dal regolamento. Il condizionale è d’obbligo poiché il confine tra un ripensamento legittimo ed un tentativo di sviare gli avversari è alquanto labile. Quello che il capo della scuderia di Brackley non doveva dire, è cosa si è messaggiato in diretta con la moglie Susie Wolff, tester del team di Grove. “Mica penserai che ci stiamo cascando?”, le ha scritto lei commentando la mossa dei meccanici Mercedes.

    Il regolamento sportivo, articolo 23.11, dice che i meccanici possono stare in corsia box solo il tempo necessario per lavorare sulla macchina. Hanno, quindi, l’obbligo di stare fuori solo se vi è una giustificazione. Farsi una passeggiata o stazionare a prendere un po’ d’aria è vietato. E’ vietato fare finta d aspettare un pilota che poi non arriva o si presenta un giro dopo. Come già detto, però, il confine tra un’indecisione o una mossa premeditata per confondere l’avversario è piuttosto sottile. A meno che lo Wolff di turno non ammetta ingenuamente le proprie colpe. E allora? allora la FIA, tramite un suo portavoce, ha fatto sapere che cambierà linea di condotta:“E’ stato spiegato ai team che d’ora in poi non saranno più tollerati atteggiamento di questo tipo poiché si tratta di una violazione del regolamento. Se un fatto del genere dovesse riverificarsi, la squadra dovrà dimostrare che il pilota stava davvero per fermarsi al box, altrimenti sarà sanzionata”.

    La FIA ha confermato quanto già raccontato nei giorni scorsi. Dal Gran Premio del Belgio in programma a fine agosto cambierà la procedura di partenza in Formula 1. Il punto in cui la frizione stacca non potrà più essere modificato da quando la vettura esce dalla pit lane per andare in griglia. Inoltre, non si potranno più dare via radio al pilota le indicazioni sulle procedure da seguire durante il giro di riscaldamento.

    In tema di novità, ne registriamo una decisamente particolare. Avendo riempito ogni possibile spazio edificabile, il Principato di Monaco ha deciso di colonizzare il mare. In barba a qualunque idea di rispetto degli ambienti naturali che caratterizzano la Costa Azzurra e imitando gli esempi di successi di Dubai e altri Paesi arabi, sarà costruita un’isola artificiale di fronte al porto di Montecarlo. Non è affatto escluso, a quel punto, che lo storico layout del circuito di Formula 1 venga modificato, all’altezza del tunnel, per integrare ancor di più la nuova realtà all’interno dell’immaginario collettivo legato alla città-stato. In ogni caso, non se ne parlerà prima del 2017. Se non 2018…

    582

    PIÙ POPOLARI