F1 2015, Gp Germania: Hockenheim fuori dal calendario

Il Gran premio di Germania 2015 non si svolgerà per i problemi economici riscontrati ad Hockenheim. Ecclestone sta ora vagliando altre ipotesi.

da , il

    Il Gran Premio di Germania 2015 non si farà. Oggi Hockenheim ha infatti annunciato ufficialmente la sua rinuncia ad organizzare l’evento tramite un breve comunicato. Secondo gli organizzatori tedeschi non c’erano più le condizioni per garantire uno spettacolo di qualità. Cosa farà ora Bernie Ecclestone? Si tornerà al Nurburgring? I due tracciati tedeschi si alternano di anno in anno ma è noto ormai la situazione economica disastrosa dell’impianto tedesco. Dal paddock si vocifera che verrà presa una decisione definitiva il prima possibile in quanto la stagione è già iniziata e per questioni burocratiche non si potrà andare oltre al 19 Aprile come termine ultimo per la scelta della sede. La Formula 1, dopo i casi spinosi dell’Australia, è sempre più in crisi. Ora non ci resta che attendere per scoprire cosa accadrà in Germania. Si correrà oppure avremo un Mondiale con una gara in meno?

    GP Germania: la situazione nei mesi scorsi

    Ciclicamente, quando si parla del Gran premio di Germania al Nurburgring, emergono sempre gli stessi problemi. Difficoltà economiche da parte degli organizzatori, una proprietà più volte passata di mano e, adesso, incapace di finalizzare quello che è un accordo già in essere.

    L’appuntamento 2015 si sarebbe dovuto tenere all’ombra della Nordschleife, ma Ecclestone ha reso noto all’agenzia Reuters che l’alternanza con Hockenheim non ci sarà. «Sarà a Hockenheim, siamo nel bel mezzo di concludere qualcosa insieme a loro», ha detto l’inglese.

    | LEGGI ANCHE: CALENDARIO F1 2015 |

    «Non può essere il Nurburgring [a ospitare la gara] perché lì non c’è nessuno. Abbiamo un contratto in essere [con Hockenheim] sul quale dovranno emendarsi gli anni: si doveva alternare con il Nurburgring, quindi dovremo rimuovere [questa clausola]. Saremo in buona forma se riusciremo a garantire il contratto», ha aggiunto Ecclestone.

    Negli anni scorsi lo stesso Ecclestone aveva avanzato un’offerta per rilevare il Nurburgring, ma venne scavalcato da un’offerta ritenuta migliore. Il commento in proposito è sferzante: «Volevamo rilevarlo, abbiamo fatto un’offerta e qualcuno ci ha battuto di un manciata di dollari è l’ha comprato. Poi non sono riusciti a pagare ed è tornato di nuovo in vendita: ho detto di essere interessato, ma hanno trovato qualcun altro, quindi non so cosa stia accadendo».

    Fabiano Polimeni