F1 2015, Hamilton sfida Rosberg: “A Monaco lo voglio al massimo”

L'inglese si augura che il suo compagno sia in forma anche a Montecarlo per predersi la rivincita senza alibi

da , il

    Un Nico Rosberg perfetto è in grado di battere un Lewis Hamilton forse un po’ troppo rilassato. E’ stato questo il responso del Gran Premio di Spagna di Formula 1 2015. Il prossimo weekend il Circus si sposta sull’incredibile tracciato di Montecarlo e lì Hamilton si presenterà con tutt’altro atteggiamento mentale: l’inglese è concentrato per ottenere l’immediata rivincita ed il successo su una delle pista più prestigiose al mondo. Sicuro delle proprie qualità, invita il compagno di squadra a farsi trovare ancora al massimo. A Lewis, evidentemente, non piace vincere facile.

    Hamilton: “Voglio sempre Nico al massimo”

    “Mi fa piacere che Rosberg si senta bene dopo la sua vittoria perché ciò vuol dire che darà il massimo anche nella prossima gara e io chiedo proprio che sia così. Non è un problema per me”, ha dichiarato Lewis Hamilton in un’intervista al Mirror. “Si è parlato molto di quello che è successo tra noi due a Montecarlo lo scorso anno ma non sono preoccupato. Io vado lì per vincere”, ha aggiunto. Nel 2014 Rosberg ottenne una pole position molto discussa facendo un errore alla curva del Mirabeau che costrinse in commissari a sventolare le bandiere gialle e impedendo così ad Hamilton di fare il suo ultimo tentativo lanciato. Da lì in poi, tra i due è iniziata una guerra fredda che, tra alti e bassi, prosegue ancora oggi.

    GP Monaco favorevole a Rosberg

    Grazie a quella pole position, Rosberg ottenne un’importante vittoria e bissò il successo del 2013. Nel 2015 può fare il tris. Hamilton, invece, è a secco dal 2008 sulle strade del Principato e può vantare un solo successo. “Non ho la sensazione di aver lasciato un lavoro incompiuto – ha affermato il campione del mondo in carica – negli ultimi due anni avrei potuto vincere ma nel primo ho faticato mentre nel secondo ci sono stati dei fattori avversi che non potevo controllare. Spero che quest’anno vada diversamente, la terza volta potrà essere quella buona”, ha concluso.

    Hamilton si schiera a favore anche di Monza

    Sono poche le piste storiche del mondiale di Formula 1. Tra queste, oltre a circuito di Montecarlo, non possiamo non citare Monza. L’impianto brianzolo, però, non se la passa bene e sta lottando contro problemi politici ed economici pur di restare nel calendario del Circus. “Ha due cose a suo favore: il grande valore storico e i tifosi - ha affermato Hamilton a crash.net – poche gare danno questo. Penso a Silverstone, Spagna e Italia che, a parer mio, sono fondamentali. Quando sei sul podio del GP d’Italia puoi vedere tutto il rettilineo pieno di tifosi che, anche se sono quasi tutti della Ferrari, sono sempre tifosi. E’ un qualcosa che non vedi altrove per cui penso sia importante non perderlo”.