F1 2015, la nuova Williams FW37 debutta a Jerez [FOTO e VIDEO]

La nuova Williams FW37 si svela dal vivo a Jerez, prima dei test invernali. Due novità colpiscono più di altre: musetto e sospensioni. Tutti i dettagli della monoposto per il mondiale di F1 2015.

da , il

    Dopo aver brucia sul tempo anche la Force India, anticipando la monoposto 2015 con delle ricostruzioni grafiche, per la nuova Williams FW37 è tempo di mostrarsi dal vivo, a Jerez, pochi minuti prima del via della prima sessione di test invernali. E’ la monoposto che punta a vincere almeno una gara, migliorando una stagione 2014 vissuta sugli scudi. La prima caratteristica che balza all’occhio è il musetto.

    La nuova Williams

    Le nuove disposizioni regolamentari ci avevano “illuso” che non avremmo più visto appendici a proboscide, e in effetti siamo lontani dalle soluzioni 2014, tuttavia, nel virare nettamente verso la soluzione Mercedes W05, con un musetto a ponte, molto squadrato e con piloncini di supporto dell’ala posizionati nella parte posteriore e terminale del profilo principale, in Williams hanno mantenuto un piccolo “naso”, utile per rientrare nelle norme, che impongono una lunghezza del musetto corrispondente a metà del piano dell’ala.

    La nuova Williams

    | LEGGI ANCHE: CALENDARIO PRESENTAZIONI MONOPOSTO |

    L’andamento dell’intero muso sembra andare nella direzione di quanto fatto dalla Mercedes e dalla Ferrari, ma dovremo attendere la presentazione ufficiale per capire quanto accentuato sia il dislivello tra telaio e parte terminale del musetto.

    | CALENDARIO TEST F1 2015 |

    Livrea a parte, la confermatissima Martini, in Williams danno un secondo importante indizio tecnico sulla nuova monoposto: le sospensioni anteriori. Si resta sullo schema push-rod, ma l’attacco del triangolo superiore al telaio appare spostato più in alto: il braccio con lo sponsor “Rexona” nello specifico, è collocato qualche centimetro più su di quanto non fosse sulla monoposto 2014.

    Nuove anche le griglie di sfogo dell’aria calda collocate ai lati del cockpit, mentre le prese d’aria sulle pance appaiono con un disegno rivisto, meno ampie e triangolari che sulla FW36.

    La nuova Williams

    «Il concetto alla base della FW37 è stato quello di guardare da vicino la FW36 e le sue prestazioni, poi abbiamo individuato cosa ha funzionato bene e le aree nelle quali sentivamo di dover migliorare. Sebbene l’aerodinamica della monoposto sia stata eccellente, c’è sempre spazio per migliorare, soprattutto dovendo affrontare le nuove normative sui musetti 2015», ha spiegato il direttore tecnico Pat Symonds.

    La nuova Williams

    Molto interessante un altro passaggio: «Sentivamo di essere di fronte a delle barriere progettuali sulla FW36, così abbiamo colto la chance per rimuoverle e migliorare le prestazioni. La monoposto dell’anno scorso si portava dietro un buon quantitativo di zavorra, così abbiamo potuto fare delle modifiche al progetto per migliorare senza timore di aggiungere del peso in eccesso». La Williams 2014 era sì velocissima su piste da basso carico aerodinamico, ma ha dimostrato di soffrire particolarmente sul bagnato, indice di un’efficienza aerodinamica da migliorare, alla ricerca di maggior carico.

    Le aspettative sul 2015 sono sintetizzate, invece, da sir Frank Williams: «La squadra ha avuto una stagione fantastica l’anno scorso e puntiamo a sviluppare durante l’inverno per iniziare il 2015 in una posizione di forza. Abbiamo un gruppo di persone dal talento straordinario in Williams, che lavorano per il bene del team: questa passione ha prodotto un gran cambiamento nelle sorti della squadra nel 2014 e tutti hanno lavorato senza sosta per continuare l’ascesa in griglia. Dopo un primo anno molto positivo con la Mercedes, ci aspettiamo di sviluppare ulteriormente questa partnership e puntiamo ad ancora più podi nel 2015».

    Fabiano Polimeni