F1 2015, Marchionne: “In Ferrari ci sono ora i talenti giusti”

Formula 1: Marchionne e Arrivabene indicano la rotta della Ferrari nel tradizionale pranzo di Natale a Maranello

da , il

    ferrari natale f1 2015

    In casa Ferrari si chiude la drammatica stagione 2014 di Formula 1 e si guarda al 2015 con rinnovata fiducia. Il presidente Sergio Marchionne, in occasione del suo primo pranzo di Natale che – come da tradizione – riunisce tutti i dipendenti della Gestione Sportiva tra i quali c’era anche Fernando Alonso per la sua ultima apparizione in quel di Maranello, ha cercato di indicare la nuova rotta da seguire:“In questa sala ci sono molte persone di grande talento. Io sono qui per farvi lavorare al meglio e darvi le risorse per fare in modo che con le vostre capacità la coppia di piloti straordinari che abbiamo sia in grado di competere per la prima fila. Per questo ho deciso di chiamare Maurizio Arrivabene che garantirà a voi e alla Ferrari la leadership più efficace.”

    Maurizio ha la mia piena fiducia, conosce questo mondo da molto tempo e ha le capacità per guidare la Scuderia in un periodo difficile per il team ma anche per tutta la Formula 1 - ha proseguito Sergio MarchionneNon temete il cambiamento, siate proattivi, abbiate il coraggio di dare idee. So che ne siete capaci ed è di questo di cui la Ferrari ha bisogno”. Il nuovo presidente della Ferrari ha poi salutato tutti ringraziando per l’appoggio ricevuto dal giorno del suo insediamento:“Le vere partnership si vedono in questi momenti, nelle difficoltà, e nemmeno per un giorno ho sentito mancare il vostro appoggio. Vi assicuro che non è passato inosservato”, ha concluso.

    Arrivabene:”Da Gennaio si va all’attacco”

    Prima di Marchionne, a prendere la parola è stato il nuovo direttore della Gestione Sportiva Maurizio Arrivabene che nel suo discorso ha voluto innanzitutto ricordare le tragiche vicende di Jules Bianchi e Michael Schumacher per poi presentarsi ai suoi nuovi collaboratori:“Per me è un grande orgoglio lavorare per questa azienda, che è la più bella che c’è. Le aziende sono fatte di persone e questa è fatta da persone speciali. Ora ci scambiamo gli auguri di Natale, ma da gennaio voglio vedervi non in difesa ma all’attacco, perché l’obiettivo è riportare la Scuderia nelle posizioni che merita”. A queste parole si sono aggiunte quelle di John Elkann che ha parlato dello storico legame tra Ferrari e Agnelli:“Fin da quando mio nonno strinse il patto con Enzo, la Ferrari è qualcosa di assolutamente speciale per noi. Nel reciproco rispetto abbiamo sempre lavorato insieme ottenendo grandi risultati. Siamo estremamente legati alla Ferrari e stiamo lavorando per garantirle un futuro ancora migliore. Anche in pista sappiamo che c’è un grande lavoro da fare, ma siamo determinati a mettere a disposizione tutti gli strumenti che servono per ottenere i traguardi che questa Scuderia si merita”.