F1 2015, McLaren: debutta in pista il motore Honda! Sainz Jr. possibile compagno di Alonso

Formula 1: la Honda debutta oggi con il suo motore sulla McLaren in un test a Silverstone

da , il

    F1 2015, McLaren: debutta in pista il motore Honda! Sainz Jr. possibile compagno di Alonso

    E’ arrivato il momento del debutto in pista della power unit Honda che spingerà la McLaren nella stagione 2015 di Formula 1. In occasione di una parata promozionale con altre monoposto di Woking che gireranno oggi sulla pista di Silverstone, ci sarà anche una vettura più speciale delle altre a saggiare l’asfalto del circuito inglese. Si tratta, come fa sapere il team sul proprio profilo twitter, di una MP4-29H, vale a dire una monoposto ibrida realizzata ad hoc per testare il nuovo motore V6 turbo made in Japan.

    Ufficialmente, l’evento sarà un cosiddetto “filming day” e costringerà, quindi, nel pieno rispetto del regolamento, ad utilizzare pneumatici Pirelli in versione demo e non coprire più di 100 chilometri. I piloti che si alterneranno al volante sono il tester Oliver Turvey ed il giovane Stoffel Vandoorne. In casa McLaren c’è grande soddisfazione in quanto, inizialmente, si pensava che i giapponesi non sarebbero stati in grado di portare la propria power unit in pista prima del 2015. In effetti, perché mai Fernando Alonso avrebbe dovuto lasciare la Ferrari per buttarsi in un’altra avventura fallimentare? E’ la scelta dello spagnolo che deve far riflettere seriamente sulla competitività di questa nuova ed al tempo stesso storica accoppiata anglo-nipponica.

    “Abbiamo avuto nell’ultimo GP un passo che è stato più veloce di quello di Red Bull e Ferrari. Questo significa che gli sforzi stanno pagando e siamo in costante crescita verso l’alto – ha commentato Eric Boullier ad Autosport – le novità tecniche portate dall’estate in poi saranno sulla macchina del 2015. Questa è stata la mia filosofia. Ho voluto che tutto quello che è stato fatto quest’anno fosse utile per il futuro”. Il team principal della McLaren ha anche ammesso che la crisi economica è ormai alle spalle. L’arrivo di Alonso, ad esempio, è un grande affari in tutti i sensi. Si ha il miglior pilota del momento e una vagonata di sponsor al suo seguito. Ora si dice che il Gruppo Movistar possa essere molto interessato a divenire il main sponsor con il brand Telefonica come ai tempi della Renault. Una McLaren spinta da motori Honda ma con importanti investimenti provenienti dalla Spagna potrebbe spalancare le porte della F1 al giovane Carlos Sainz jr che è rimasto tagliato fuori dal sogno Toro Rosso dopo essere stato scavalcato dall’arrembante Max Verstappen. Tra Button e Magnussen, secondo gli ultimi rumours, potrebbe essere il figlio d’arte rallista a spuntarla!