F1 2015, McLaren: FIA disposta a consentire sviluppo su power unit Honda

Formula 1: Honda e FIA si avvicinano nella trattative per lo sblocco del congelamento sulle power unit

da , il

    F1 2015, McLaren: FIA disposta a consentire sviluppo su power unit Honda

    Le pressioni di McLaren e Honda sulla FIA per ottenere, al pari di Mercedes, Ferrari e Renault la possibilità di proseguire il lavoro di sviluppo sulla propria power unit durante la stagione 2015 di Formula 1 proseguono. E sembra che qualcosa si stia muovendo in loro favore. Un portavoce della Federazione Internazionale dell’Automobile ha detto che il caso sarà esaminato a breve. Ricordiamo che la Honda può lavorare sul 100% del proprio progetto fino al 28 febbraio 2015 dopodiché non può più apportare modifiche. E’ la stessa situazione che hanno affrontato gli altri costruttori quando hanno portato al debutto le loro unità nel 2014. Per cui, parlare di palese ingiustizia è comunque difficile. Parlare di solito pasticcio in salsa FIA è, invece, sin troppo facile e scontato!

    [sondaggio id="411"]

    “Abbiamo avuto un incontro preliminare che è andato bene ed ora stiamo discutendo sulle questioni emerse“, ha dichiarato un portavoce della FIA a BBC Sport. La questione dovrà essere affrontata dal delegato tecnico Charlie Whiting. Come è facile intuire, il tempo stringe!

    LEGGI ANCHE: Le ultime frasi di Marchionne sulla Ferrari

    McLaren Group diventa McLaren Technology Group

    La McLaren cambia nome e cambia pelle. da McLaren Group a McLaren Technology Group il passo è enorme. L’aggiunta della parola “technology” rappresenta un cambio epocale per l’azienda di Woking che decide di andare oltre il settore dell’automotive facendo fruttare a 360 gradi tutte le competenze maturate negli anni sul fronte della tecnologia e dei processi. “La Formula 1 sarà sempre la base delle nostre attività fosse anche solo per la popolarità che ci porta e per la possibilità di lavorare con i migliori ingegneri, scienziati e analisti di dati - ha dichiarato Ron Dennis – Noi esistiamo per vincere e niente toglierà attenzione alla McLaren da questo obiettivo”. Il capo del gruppo ha però sottolineato come ci sia voglia di espandere le proprie mire:“Vogliamo puntare sulla tecnologia avanzata collaborando con aziende al fine di migliorare la redditività dei prodotti. Abbiamo un nuovo nome che riflette la nostra voglia di dare sempre più importanza all’innovazione”.