F1 2015, McLaren-Honda: Dennis dice la verità sui rapporti con Alonso

Formula 1 2015: Ron Dennis racconta la sua verità nei confronti del nuovo rapporto con Fernando Alonso dopo il ritorno in McLaren a distanza di 8 anni dal tragico 2007

da , il

    Diciamo la verità. Nessuno si fida dei due uomini più rappresentativi della McLaren-Honda, leggasi Fernando Alonso da una parte e Ron Dennis dall’altra, quando dichiarano di aver messo da parte antiche ruggini. Sono due duri. Due prepotenti. Due vincenti. Ma soprattutto sono due galli nello stesso pollaio con interessi convergenti oggi. Ma tra qualche tempo? I due hanno siglato un patto d’acciaio per tornare ad antichi successi. Vivono per questo. Se i risultati, però, non dovessero arrivare? Se l’idea su quale strada prendere per raggiungere la vetta fosse diversa? Al momento entrambi assicurano che il trattato di non belligeranza sarà rispettato.

    Dennis: “Alonso è più maturo e io meno aggressivo”

    “Nel 2007 c’era una situazione molto complessa, con alcuni aspetti controversi che hanno portato a rompersi subito il il rapporto tra noi e Alonso - ha ricordato Ron Dennis ad Autosport – In realtà furono tutte ragioni banali ma tutto venne ingigantito e amplificato”. Secondo il boss della McLaren, ora il rapporto tra lui ed Alonso è diverso:“Ora c’è un rapporto diverso che lega me e Fernando. io sono diventato più morbido mentre lui è diventato un vero uomo, molto più maturo rispetto al 2007. Ad esempio, io non ho messo il veto al suo ritorno mentre lui ha accettato di partire alla pari con Jenson”, ha concluso. Ad ogni modo, il fatto stesso che Dennis abbia sottolineato che il suo essersi “ammorbidito” sta nel non aver vietato il ritorno a Woking dello spagnolo, conferma che tra i due ci siano state forti frizioni. A nostro avviso, insanabili. Quello tra Fernando Alonso e la McLaren è un puro matrimonio di convenienza. E come tale sarà gestito. E come tale andrà avanti. Finché, ça va sans dire, ci sarà un guadagno da ambo le parti. In fin dei conti, non è stato così anche con (e per) la Ferrari?

    Briatore: “Alonso non è preoccupato”

    “La Mercedes dominerà il prossimo campionato. E la cosa è certa”, ha sentenziato Flavio Briatore alla AdnKronos allineandosi all’opinione di tutti gli addetti ai lavori. Il manager di Cuneo rappresenta un conoscitore privilegiato degli affari di casa Alonso e, vista la schiettezza, non conviene lasciarsi scappare i suoi commenti che – ad oggi – descrivono l’asso di Oviedo come carico e convinto della scelta fatta:Ho parlato con Fernando e non è affatto preoccupato, avere problemi all’inizio è normale, meglio fermarsi adesso che il 15 marzo a Melbourne quando ci sarà il primo Gp, d’altronde i test si fanno per questo motivo qua, per capire e risolvere i problemi“.