F1 2015, McLaren-Honda: ora è Vettel l’obiettivo! La Red Bull può perdere anche Newey

Formula 1: grandi manovre in casa McLaren-Honda per il 2015

da , il

    F1 2015, McLaren-Honda: ora è Vettel l'obiettivo! La Red Bull può perdere anche Newey

    Uno scenario credibile per la stagione 2015 di Formula 1 è quello che state per leggere. Credibile non significa sicuro. Ma, sfumata l’ipotesi Alonso, l’arrivo di Vettel magari accompagnato da Newey è quello a cui sta lavorando la nuova ambiziosissima accoppiata McLaren-Honda. Secondo varie fonti all’interno del Circus, i giapponesi vogliono avere a Woking un top driver. Non considerando tale Jenson Button che è a tutti gli effetti con la valigia già in mano, al momento l’unico nome rimasto papabile è quello dello scontento Sebastian Vettel. Già che ci sono, i nipponici provano ad acchiapparsi pure Adrian Newey. Le offerte ci sono. E sono interessantissime. Come andrà a finire non è ancora chiaro ma l’accelerata sul giovanissimo Max Verstappen da parte dei bibitari sarebbe proprio in indiretta risposta al timore di perdere il loro quattro volte iridato.

    Probabilmente anche Sebastian Vettel, alla fine, rinuncerà all’offerta preferendo farsi anche un 2015 al fianco di Ricciardo, prendersi qualche rivincita, recuperare credibilità e, al tempo stesso, scrutare bene cosa accade a Woking per capire se il progetto McLaren-Honda è vincente anche nei fatti oltre che negli intenti. Rispetto a Fernando Alonso, il pilota tedesco ha ancora una lunga carriera davanti e può prendersela con una certa comodità. Tuttavia, se il buon Seb decidesse di buttarsi in questa nuova avventura, avremo nel 2015 una McLaren con Vettel e Magnussen spinta dai motori Honda ed una Red Bull con Ricciardo che da giovane rampante diventa il nonnetto costretto a difendersi dalle bastonate del grintoso Kvyat. In Toro Rosso, assieme alla bomba atomica Verstappen, salirebbe Sainz Jr.

    SCOPRI CHI SONO I PILOTI PIU’ GIOVANI DI SEMPRE NELLA STORIA DELLA FORMULA 1!

    Vettel: nuovo telaio e nuovo ingegnere di pista

    Vettel non deve attendere necessariamente il 2015 per prendersi delle rivincite nei confronti di Daniel Ricciardo ed i tanti detrattori. Già dal Gran Premio d’Italia potrà sperare in un salto di qualità grazie ad un nuovo telaio che potrebbe risolvere alcuni dei problemi di competitività accusati dal 4 volte iridato. E’ il secondo cambio di scocca in stagione. Il primo, avvenuto dopo il GP di Spagna, si era reso necessario per le stesse ragioni. Altro interessante cambiamento, in ottica 2015, invece, è quello dell’ingegnere di pista. L’attuale Guillaume Roquelin, detto Rocky, si occuperà d’altro visto che la scuderia di Milton Keynes ha deciso di rimpiazzare Adrian Newey distribuendo le sue attività tra i tecnici più validi al proprio interno anziché puntare su un nuovo direttore tecnico. Al posto di Rocky potrebbe arrivare Gianpiero Lambiase, attualmente in Force India con Sergio Perez. “Sebastian è stato coinvolto nella scelta”, ha assicurato Marko.