F1 2015, Mercedes: “Ferrari ci ha obbligati ad accelerare sullo sviluppo”

I tedeschi hanno inizialmente sottovalutato i rivali di Maranello ma sono corsi in fretta ai ripari

da , il

    La Mercedes è rimasta impressionata dal recupero della Ferrari all’inizio della stagione di Formula 1 2015 tanto da farsi trovare impreparata in Malesia quando l’ottima gestione delle gomme della SF15-T ha tolto la vittoria a Lewis Hamilton. Il sogno di dominare la stagione a suon di doppiette è svanito troppo in fretta per non rimboccarsi subito le maniche e mettere in pista nuovi aggiornamenti tecnici tali da ristabilire le gerarchie senza correre altri rischi. A Barcellona si sono potuti ammirare i frutti di tanto lavoro con le frecce d’argento che hanno controllato la scena senza sforzi.

    Mercedes: “Abbiamo dimostrato di avere la miglior macchina”

    Abbiamo capito subito che la Ferrari aveva trovato 40 cavalli in più di potenza rispetto ad un anno fa così abbiamo dovuto aumentare la rapidità dei nostri sviluppi per mantenere il vantaggio”, ha confermato Niki Lauda al Kölner Express. “La nostra vittoria di Barcellona è stata importante perché ha dimostrato che su una pista molto esigente, il nostro pacchetto è ancora nettamente il migliore”, ha aggiunto l’ex pilota austriaco che non ha disdegnato neppure un commento sulla lotta in famiglia tra Hamilton e Rosberg:“Lewis era stato un extraterrestre fino a Barcellona. Pensavo sarebbe stato impossibile per chiunque batterlo. Ma Nico c’è riuscito e questo è un bene per noi ma ora lui deve rifarlo anche a Monaco, sennò sarà già finita per lui”.

    Ma quanto vale questa Ferrari?

    Proprio quanto la Mercedes sembrava giunta a tiro, la Ferrari ha portato in pista grosse novità tecniche che, pur funzionando, non hanno consentito di acciuffare i tedeschi che – nel frattempo – ne hanno fatti ben due di salti in avanti. Alcuni addetti ai lavori hanno creduto che nell’involuzione della Rossa c’entrasse la nuova regola sul flussometro che misura la quantità di benzina utilizzata in modo più preciso così da evitare furbate ma da Maranello smentiscono:“Non abbiamo mai fatto modifiche al nostro sistema da Melbourne in poi e la FIA non ha mai trovato irregolarità”. Il punto è che alla SF15-T è mancata trazione in uscita dalle curve ed ha pagato tanto in termini di distacco dalle Mercedes proprio nel terzo settore della pista di Barcellona:“Soffriamo in uscita di curva – ha ammesso Maurizio Arrivabene ad Autosport – e non sappiamo se saremo in grado di risolvere per Montecarlo visto che è una pista particolare ma lo faremo per il Canada, altrimenti là sarà un inferno. Certo è che non tutto è da buttare. La macchina di Kimi con le vecchie specifiche andava peggio di quella di Seb per cui possiamo dire che siamo progrediti ma non abbastanza come volevamo”, ha concluso il capo della Gestione Sportiva.