F1 2015, Mercedes: Ferrari lotterà fino alla fine! Vettel: “Difficile riprenderli”

Formula 1 2015: la Mercedes ammette di temere la Ferrari che per il GP di Spagna porterà aggiornamenti tecnici stimati in 4 decimi al giro. Ma Vettel predica prudenza

da , il

    La Mercedes prova in tutti i modi a tenere alto l’interesse sulla stagione di Formula 1 2015. I tedeschi vogliono vincere contro un avversari di grande blasone come la Ferrari e non perdono occasione di ricordare quanto la battaglia sia tirata ed incerta. Purtroppo, però, sono solo loro a crederci! Toto Wolff, in vista del Gran Premio di Spagna, ribadisce la propria visione ma appare un vero predicatore nel deserto: “Penso che il mondiale potrebbe giocarsi sul filo con la Ferrari, perché anche se continuassimo a fare delle doppiette e loro a chiudere terzi e quarti, terrebbero vivo il campionato per molto tempo”.

    Le parole di Toto

    “Solo più in là si potrà capire chi si giocherà il titolo – ha aggiunto Wolff ad Autosport – sicuramente, anche senza la Ferrari, ci sarà una bella battaglia tra Lewis e Nico”. A proposito di Rosberg, il capo del team Mercedes crede che sia messo meno male di come può sembrare:“In qualifica ha preso 4 decimi in Cina. Per cui non è stato battuto in modo netto. La differenza tra i due è piccola ma avere qualcosa in più in qualifica ha consentito ad Hamilton di partire in pole position e controllare le gare ma le cose sarebbero potute andare diversamente se ci fosse stato Nico davanti alla prima curva per cui mi aspetto che torni presto a vincere”.

    Ferrari, Vettel: “Serve tempo per attaccare le Mercedes”

    La visione di Toto Wolff sulle possibilità della Ferrari di dare grattacapi alla Mercedes non raccoglie molti consensi. Anche Sebastian Vettel appare cauto. Anzi, realista:“Stiamo provando a dar loro fastidio - ha ammeso al Welt am Sonntag – dobbiamo riuscire a stargli subito dietro per provare ad approfittare di qualcosa che vada loro storto ma dobbiamo anche stare attenti a non farci riprendere da chi ora va più lento di noi. La Mercedes ha sempre il miglior pacchetto e non è facile recuperare un grande ritardo in fretta. La Ferrari ha fatto un grosso passo in avanti in inverno ma ci servirà ancora del tempo per essere al loro livello”. Si stima che le novità tecniche portate dalla Rossa a Barcellona varranno circa 4 decimi al giro. Ma quelle portate dalla Mercedes?

    Raikkonen rinato con Greenwood

    Tra i motivi che hanno portato la Ferrari a poter contare anche su un Kimi Raikkonen competitivo tanto quanto Sebastian Vettel, c’è anche il suo nuovo ingegnere di pista Dave Greenwood che ha preso il posto di Antonio Spagnolo. Ai connazionali del Turun Sanomat, Iceman ha dichiarato:“Dave è molto intelligente e fa le cose nel modo giusto. Per me è più facile lavorare con un inglese. Come Mark, sa bene quello che voglio”. Il Mark a cui Raikkonen fa riferimento è Mark Slade, suo precedente ingegnere di pista alla Lotus il quale ha spiegato:“A Kimi piacciono indicazioni chiare e sintetiche. Penso che possa avere dei problemi di comprensione se il suo ingegnere non è un inglese madrelingua”.