F1 2015, Mercedes tifa Ferrari: Rosberg invita Vettel al loro prossimo briefing in Malesia

Formula 1 2015: la Mercedes tifa Ferrari e Rosberg invita Vettel alla prossima riunione dei tedeschi. Il motivo? Vogliono stravincere ma con una Rossa competitiva per aumentare l'interessa del pubblico altrimenti in fuga

da , il

    La Mercedes tifa Ferrari. La stagione 2015 di Formula 1 inizia con una strana simpatia dei tedeschi nei confronti della scuderia italiana. Il motivo è presto detto. Non ci sono rivali. E non ci saranno. Se proprio ne va scelto uno, è meglio che sia quello più prestigioso e blasonato. Con tutto il rispetto, battere una Ferrari è ben diverso che avere la meglio contro una Red Bull. Lo sa bene Toto Wolff che non nasconde la preferenza per il Rosso anche perché questa strada rappresenta l’unica soluzione per ridare interesse ad una categoria che accusa una costante emorragia di pubblico. Parimenti, ne è convinto Nico Rosberg che durante la conferenza stampa post-GP d’Australia ha invitato Vettel a prender parte al prossimo briefing del venerdì del GP di Malesia.

    Rosberg: “L’invito a Vettel non era uno scherzo”

    L’invito fatto a Vettel non era uno scherzo. Nico Rosberg ha sottolineato la serietà della cosa durante un’intervista alla Bild:“Sebastian non mi ha preso sul serio quando ho detto che sarei felice di avere una Ferrari più vicina ai miei specchietti. Per questo l’ho invitato a vedere come lavoriamo noi. Nella nostra testa c’è l’immagine di una Ferrari più forte che può dare una mano alla Formula 1. Ne ho parlato anche con il nostro capo Toto Wolff e ribadisco che Sebastian è il benvenuto. Quindi, Seb, spero tu stia leggendo questa intervista perché sei invitato venerdì in Malesia alle quattro!, ha concluso Rosberg.

    Vettel pensa a cambio casco: “Non sapevo della somiglianza con Schumi”

    Crediamo che Sebastian Vettel accetterà l’invito. E’ nella sua natura essere curioso e meticoloso. Non si farà scappare l’occasione. Nel frattempo, sta pensando anche a come cambiare il design del proprio casco nonostante le regole FIA impongano di tenere sempre la stessa livrea per tutta la stagione. “Voglio mantenere la bandiera tedesca in evidenza ma potrei cambiare il colore di sfondo. Ora è bianco. Potrei usare un altro colore. Voglio precisare che non sapevo della storia del casco di Michael – ha aggiunto – e che lui aveva usato un disegno simile quando correva nei kart. L’ho scoperto dopo che lo avevo realizzato ma non mi sono affatto pentito della mia scelta”.

    Ferrari: “Ora obiettivo Mercedes”

    La Ferrari si sente forte. Si sente in grado di battere la Williams e di contenere il ritorno di una Red Bull distratta dai litigi interni con il motorista Renault. Ora è possibile mettere la Mercedes nel mirino. Secondo Kimi Raikkonen, il primo passo da fare è migliorare in qualifica:“In gara abbiamo un gap inferiore rispetto alla qualifica, quindi dobbiamo migliorare al sabato”, ha detto ai giornalisti prima di lasciare Melbourne. Il team manager Maurizio Arrivabene ha confermato:“Prima volevamo stare con Williams e Red Bull ma ora abbiamo più di fiducia in noi stessi e puntiamo a a ridurre il distacco dalla Mercedes. Dobbiamo proseguire su questa strada senza andare nel panico qualora ci siano imprevisti”.