F1 2015, Mercedes W06: la presentazione sarà a Jerez

La Mercedes W06 verrà presentata in pista, a Jerez, l'1 febbraio

da , il

    presentazione Mercedes W06 F1 2015

    Appuntamento l’1 febbraio, a Jerez. Per i test, i primi, della nuova stagione di Formula 1 2015, ma anche per scoprire l’arma totale dei campioni in carica, la Mercedes W06.

    Mantengono la (fortunata) tradizione del lancio in pista, come avvenne già lo scorso anno e quello precedente, consapevoli di avere una base di progetto praticamente perfetta, sulla quale affinare i dettagli e con l’ulteriore vantaggio di poter lavorare al miglioramento della power-unit, indiscutibilmente quella di riferimento. La Fia ha esteso le maglie regolamentari, consentendo l’update anche in corso di campionato, ma non saranno solamente Ferrari, Renault e Honda a poterne beneficiare.

    | IL CALENDARIO DELLE PRESENTAZIONI |

    Tornando alla W06, avrà sicuramente un musetto diverso dalla W05, non fosse altro per le imposizioni tecniche del regolamento, che vogliono adesso una lunghezza che cada a metà del piano principale dell’ala anteriore, per cui aspettiamoci un’evoluzione in senso Ferrari, intesa come quella adottata dalla F14-T nel 2014.

    «Il carico di lavoro quest’inverno è stato elevato, come sempre. Là dove lo scorso anno ci preparavamo per una formula tutta nuova, adesso ci siamo trovati di fronte la sfida di affrontare un ulteriore passo nello sviluppo», ha spiegato Toto Wolff.

    | LEGGI ANCHE: CALENDARIO TEST F1 2015 |

    La vivacità tecnica non è mai mancata ai tedeschi, in grado di evolvere la W05 nonostante avesse un margine di vantaggio enorme sulla concorrenza. «Sappiamo che abbiamo affrontato l’inverno con un bersaglio posto sulle nostre spalle da parte degli altri team, siamo certi che i rivali saranno competitivi sin dalla gara iniziale a Melbourne, per cui dovremo concentrarci su ogni dettaglio se vorremo costruire un vantaggio quest’anno: è quel che abbiamo fatto».

    Sebbene le linee guida della monoposto siano da tempo state definite, dalla presentazione in pista alla gara di Melbourne saranno tante le novità da apportare, perciò oltre a prendere con le pinze i riferimenti delle prove invernali, sarà bene fare altrettanto con le configurazioni che si vedranno in pista. «Questo momento dell’anno è esaltante, perché i nostri sforzi collettivi si concretizzano in una nuova macchina. Tutti a Brackley, Brixworth e Stoccarda hanno profuso grande impegno nel creare l’ultima freccia d’argento e li ringrazio per quanto fatto finora. Siamo emozionati all’idea di vedere come andrà quando inizierà a girare in pista».