F1 2015, presentata la nuova Toro Rosso STR10 [FOTO]

Sul circuito di Jerez si svela la nuova Toro Rosso F1 2015, la STR10. Verstappen e Sainz Jr i piloti, da domani i test in pista. Tutti i dettagli della macchina made in Faenza.

da , il

    Dopo tante presentazioni virtuali, via web, si torna a respirare l’aria della corsia box con il lancio della nuova Toro Rosso STR10. A Jerez, dove inizieranno i test invernali domenica 1 febbraio, il team di Faenza svela la monoposto motorizzata Renault che Verstappen e Sainz Jr porteranno nel mondiale di F1 2015.

    Musetto lungo, novità airscope

    L’inizio della presentazione è stato anticipato dalle parole, importanti, di Franz Tost: «Sono convinto che la SRT10 sia la miglior monoposto mai costruita dalla Toro Rosso», si è sbilanciato. Sui piloti, ha detto: «Abbiamo una coppia molto giovane, speriamo che Carlos e Max svolgano un buon lavoro e abbiano un futuro in Formula 1».

    Potremmo ribattezzarla “ferrarina”, perché la STR10 va nella stessa direzione della SF15-T per quanto riguarda l’interpretazione del musetto. Molto lungo, con la parte terminale più appuntita della rossa, ma con lo stesso spazio lasciato nella parte inferiore, per gestire al meglio l’aria nel fondo della monoposto. E’ senz’altro un bel disegno, molto elegante, che si combina con pance dalle dimensioni contenute, anche se non rastremate come la McLaren-Honda. Sembra scegliere una soluzione più vicina alla Mercedes che non alla Ferrari. La parte iniziale resta alta per poi abbassarsi decisamente e continuare verso l’ala (dove è posizionato la scritta Renault) con abbondanti dimensioni. Più scavata la parte bassa,

    Altro dettaglio interessante, la presenza di due prese d’aria supplementari ai lati dell’airscope, però arretrate e non sullo stesso livello. Quanto a quest’ultimo, ha una forma molto arrotondata e dimensioni eccezionalmente grandi, oltre a sfoggiare un profilo orizzontale a separare i flussi, evidentemente indirizzati a diverse esigenze di raffreddamento.

    L’ala posteriore, infine, è ancorata alla copertura del motore con un pilone singolo al quale è collegato uno strano monkey seat, a due profili e in posizione arretrata rispetto allo scarico.

    Fabiano Polimeni

    Le dichiarazioni

    TOST – «Il 2015 sarà una nuova sfida per tutti noi. Abbiamo investito tanto impegno nella STR10 e siamo convinti che avremo una stagione di successo. Il nostro obiettivo è finire quinti nel mondiale Costruttori e siamo pronti a fare del nostro meglio per riuscirci. Il nostro partner motorista Renault ha lavorato molto molto duramente per apportare le nuove modifiche, sono certo che i nostri sforzi congiunti ci daranno un pacchetto in grado d’essere molto competitivo. Dopotutto abbiamo un team molto più forte, una STR10 molto competitiva e piloti veloci: una gran combinazione. Un altro punto che mi rende felice è l’avere due giovani piloti dalle grandi capacità, che renderanno la stagione ancor più interessante. Entrambi hanno messo in mostra prestazioni fantastiche nel corso delle rispettive carriere e per le loro doti di guida abbiamo deciso di portarli in Toro Rosso».

    SAINZ - «Sono molto contento di partecipare alla mia prima apparizione ufficiale come pilota di Formula 1 qui in Spagna, non vedo l’ora di provare la macchina domani per la prima volta. Ho lavorato duramente in inverno con il mio allenatore e ho trascorso del tempo a Faenza per familiarizzare con il team e girare al simulatore. Ci restano 12 giorni per prepararci a Melbourne, per me sarà una priorità affrontare tutte le procedure di un week end di gara, così come girare il più possibile».

    VERSTAPPEN – «Non vedo l’ora inizi la stagione e domani sarà una lunga giornata, guardando girare Carlos. Con i due giorni di test ad Abu Dhabi e i venerdì fatti la scorsa stagione, insieme al tempo passato al simulatore, mi sento preparato e pronto per questa sfida, che sarà esaltante».