F1 2015, Raikkonen: il 31 luglio la Ferrari deciderà il suo futuro

Se l'indiscrezione sarà confermata, a Kimi restano solo 3 GP per convincere Arrivabene

da , il

    F1 2015, Raikkonen: il 31 luglio la Ferrari deciderà il suo futuro

    Kimi Raikkonen e la Ferrari si siederanno ad un tavolo per valutare un prolungamento del contratto oltre la stagione 2015 di Formula 1 a fine luglio. E’ questa l’indiscrezione firmata Corriere dello Sport. E ci sta alla grande. Il tormentone impazza già da alcuni mesi. Non può essere tirato avanti ancora per molto. A fine luglio, vale a dire tra soli 3 Gran Premi, saremo a metà annata e Arrivabene avrà in mano tutte le informazioni che gli servono per fare la scelta migliore per il bene della Ferrari. Fino a quella data, Raikkonen riceverà il massimo supporto come ha avuto modo di ribadire il capo del team anche in una recentissima intervista rilascia a F1.com:“Attualmente siamo concentrati sui nostri due ragazzi. Sappiamo che ci vorrebbe un minuto a trovare un altro grande pilota pronto a correre per la Ferrari ma non è questo che ci interessa. Vogliamo lavorare con i nostri e metterli nelle condizioni di dare il meglio”.

    Arrivabene:”Ferrari ha alternative ma ora pensa a Raikkonen”

    Di piloti che vogliano venire in Ferrari ce ne sono sicuramente molti. Ma quanti al livello di Kimi Raikkonen? Pochi. Chissà, però, ad esempio, che ad influire sul recente atteggiamento di Daniel Ricciardo non ci sia il canto di qualche sirena maranelliana. L’australiano minaccia di lasciare la Red Bull pur avendo ancora un contratto in essere. Come mai? A ben vedere sulla piazza, ammesso e non concesso che si ritenga Bottas un top driver, si fatica a trovare un nome di un certo livello che si possa liberare. Come Maurizio Arrivabene ha precisato, però, adesso il team italiano pensa solo a lavorare con i propri piloti. Da qui al 31 luglio mancano 3 gare da vivere al massimo. E poi? Poi si faranno delle valutazioni. Sempre stando a quanto riportato dal Corriere dello Sport, non è escluso neppure che le parti decidano di congelare la decisione dandosi una nuova scadenza. “E’ ancora presto per parlare di questo – ha ribadito il capo della Gestione Sportiva durante alcune interviste a margine del GP del Canada – Kimi è un ragazzo al quale piace sentire addosso la fiducia per rendere al meglio. Non devi dirgli cosa deve fare ma fargli capire che ti fidi di quello che lui sa fare”.

    E Vettel è di nuovo papà…

    Mentre Kimi Raikkonen sta sperimentando da alcuni mesi l’esperienza di essere padre con il piccolo Robin nato sei mesi fa, Sebastian Vettel è già pronto a fare il bis. A fine estate la compagna Hanna Prater darà alla luce un fratelino o una sorellina alla piccola Emily nata ad inizio 2014. A differenza di altri piloti, Vettel tiene profondamente separate la vita privata da quella pubblica. Sono rare le immagini della sua compagna con la quale condivide una lunga relazione iniziata già sui banchi di scuola.