F1 2015, Rosberg: “Ho capito come battere Hamilton”

Formula 1 2015: Rosberg dichiara di puntare a battere Hamilton in qualifica per poter essere lui, poi, a controllare la gara. Ci riuscirà?

da , il

    Tra il dire e il fare… è la scomoda verità che attanaglia Nico Rosberg in questo inizio di stagione 2015 di Formula 1. Il pilota della Mercedes ha capito benissimo come fare per battere il compagno Lewis Hamilton ma non è ancora mai riuscito a mettere a punto il suo piano. L’osservazione che fa ai connazionali della Bild à lapalissiana:“Controlla molto bene la gara e, guidando la stessa macchina, non ho molte possibilità di impensierirlo per cui l’unica possibilità che ho di metterlo in difficoltà è fare meglio di lui in qualifica“. Quanto alla classifica, nella quale accusa già 27 punti di distacco dopo 4 GP, afferma:“In questo momento non ci penso ma resto solo concentrato per fare sempre meglio gara dopo gara per mettere pressione a Lewis”.

    Hamilton-Mercedes: a che punto è il rinnovo del contratto?

    L’altro grande tema che tiene banco in casa Mercedes, al di là della rivalità tra i due piloti, è rappresentato dal rinnovo di contratto di Lewis Hamilton. Da mesi si rincorrono dichiarazioni tranquillizzanti da parte di tutti i soggetti chiamati in causa ma l’ufficializzazione tarda ad arrivare. Il giorno buono potrebbe essere il giovedì prima del GP di Spagna, vale a dire tra una decina di giorni. Secondo la Bild, il britannico avrebbe già firmato ma la Mercedes ha subito smentito seccamente accusando la testata di aver sparato numeri folli. Le cifre di cui si parla sono una roba attorno ai 35 milioni di Euro a stagione per tre anni con opzione per ulteriori due. Fate voi i conti. Se ci riuscite senza calcolatrice. “Vorrei mettere tutto nero su bianco entro la prossima gara – ha dichiarato nel frattempo Hamilton alla Bild am Sonntag – Sarei molto felice di chiudere la mia carriera a Brackley. Il mio cuore è con loro e non riesco neppure ad immaginarmi al volante di una macchina diversa dalla Mercedes”.

    Hamilton tradisce Mercedes con Ferrari, McLaren e…

    Lewis Hamilton dice di non riuscire ad immaginarsi al volante di una macchina diversa dalla Mercedes. Ovviamente sta parlando della sola Formula 1. Nella vita di tutti i giorni, se la spassa con ben altri bolidi in virtù della clausola presente sul suo contratto che gli consente di acquistare anche auto di altri produttori purché non in diretta concorrenza con i segmenti di mercato occupati dalla casa di Stoccarda. Per cui, alla notizia che destò un certo clamore dell’acquisto di una LaFerrari in quel di Maranello, si aggiunge ora la storia dell’ingresso nel ricco garage del pilota britannico di una fiammante McLaren P1. Le due fuoriserie fanno a loro volta compagnia ad una Pagani Zonda 760 LH realizzata su specifici dettami del due volte iridato. Che c’è? Siete un po’ invidiosi?

    @pierimanuel