F1 2015: Toro Rosso ufficializza Sainz Jr, Vergne punta all’Indycar

Formula 1: Carlo Sainz Jr è ufficialmente pilota Toro Rosso per il 2015

da , il

    Carlos Sainz Jr. nuovo pilota della Toro Rosso per la stagione di F1 2015

    La Toro Rosso ha ufficializzato Carlos Sainz Jr. come pilota ufficiale per la stagione 2015 di Formula 1. Lo spagnolo figlio del celebre rallista ha scelto di correre con il numero 55. Ricordiamo che il suo compagno di squadra sarà un altro figlio d’arte: Max Verstappen. Si chiudono le porte della F1 per Jean Eric Vergne che ora spiega di puntare ad un sedile nella Indycar anziché nel mondiae Endurance come ipotizzato inizialmente.

    “Fin da quando sono entrato a far parte del programma per giovani piloti Red Bull, è sempre stata la mia ambizione arrivare in F1 e voglio ringraziare la Red Bull per aver riposto la propria fiducia in me - ha dichiarato Carlos Sainz Jr. nel comunicato ufficiale della Toro RossoQuest’anno è stata una stagione davvero di successo per me in World Series by Renault e ora guardo con fiducia al prossimo passo, in Formula 1. Nei prossimi mesi lavorerò duramente sulla mia preparazione, per essere pronto per i test di Jerez del prossimo anno”. Il giovane pilota ha comunicato che il proprio numero di gara sarà il 55. La scelta è legata soprattutto a questioni grafiche così da ricreare la scritta Carlo55ainz che funzionerà anche come hashtag per seguire le sue gesta su Twitter.

    Vergne :”Potevo essere in Red Bull ma ora punto all’Indycar”

    Jean-Eric Vergne poteva essere compagno di Daniel Ricciardo in Red Bull ma solo all’ultimo momento i vertici del team di Milton Keynes hanno deciso di preferirgli Danil Kvyat rompendo un accordo già preso in precedenza. Secondo quanto raccontato dal pilota ai microfoni di Canal Plus, è stato Helmut Marko ad intromettersi nella trattativa tra lui ed il patron Dietrich Mateschitz per lanciare nel team maggiore il giovanissimo russo. “Penso che la Red Bull non fosse preparata all’addio di Vettel. Io avevo un accordo per sostituirlo in caso se ne fosse andato ma l’annuncio è stato repentino ed inatteso, così – volendo dare spazio a Verstappen – hanno deciso di far passare avanti Kvyat”, ha tentato di spiegare il pilota francese. “Sarebbe interessante correre in Indycar – ha aggiunto Vergne parlando del suo futuro – Penso che sia una gran campionato. Sapevo che non sarei potuto rimanere tropppo a lungo in Toro Rosso. Certo, mi dispiace che sia andata così perché, guardando Ricciardo quest’anno, penso che avrei potuto fare altrettanto. Adesso ho delle opzioni da valutare. Il mio obiettivo diventa trovare un campionato nel quale posso lottare per vincere e vorrei che fosse la Indycar. So che molti miei colleghi europei si sono adattati in fretta anche a correre negli ovali”.