F1 2015, Vettel è tornato quello di sempre: parola di Red Bull!

Formula 1 2015: la Red Bull inizia a sentire la mancanza di Vettel. E Marko ammette che la cura-Ferrari ha fatto benissimo al pilota che è tornato quello di una volta...

da , il

    La cura Ferrari ha fatto benissimo a Sebastian Vettel! In poco tempo, dopo solo una settimana di test in vista della stagione 2015 di Formula 1, il pilota tedesco ha ritrovato il vecchio entusiasmo. Ad ammetterlo è Helmut Marko che si è espresso con toni chiari alla Bild am Sonntag:“E’ tornato di buon umore, ha ripreso a scrivermi sms osé e divertenti. Ho ritrovato il vecchio Sebastian”. Ricordiamo che tra le ragioni del suo addio alla Red Bull, maturato nella seconda metà del 2014, c’è stato un sentirsi privo di stimoli dopo aver vinto 4 titoli mondiali ed essere messo in discussione in quanto non è riuscito ad avere la meglio nel confronto diretto con Daniel Ricciardo.

    Lì per lì la Red Bull non è sembrata disperata per l’addio di Vettel. Ricciardo ha dimostrato di essere solido, ambizioso e rampante. Kvyat rappresenta un talento cristallino da sgrezzare ma con potenzialità enormi. Eppure, ora che c’è da lavorare con fermezza e metodo sulla RB11 pare che qualcosa manchi al team di Milton Keynes. Almeno stando a voci interne. Tutte da confermare.

    Delle precise indicazioni di Sebastian Vettel sta beneficiando la Ferrari che esce dalla prima settimana di test come team rivelazione. Da qui a dire che le Rosse potranno impensierire le Mercedes, ce ne passa. Tuttavia, anche secondo il britannico David Coulthard, non uno particolarmente riverente nei confronti del Cavallino Rampante, l’accoppiata italo-tedesca può dare ottimi frutti:“Vettel è una macchina nata per vincere come lo era Schumacher. Ha vinto quattro titoli con la Red Bull che parlano da soli – si legge sul Die Welt – Mi chiedo come potrebbe un pilota come lui non riuscire ad avere successo con la Ferrari? Far diventare la Red Bull un top team era difficile ma lui ce l’ha fatta nonostante né lui, né il team avessero anni di esperienza alle spalle. Per me questo rappresenta un grande risultato”. Queste affermazioni di Coulthard hanno un grande valore anche in considerazione del fatto che è stato proprio lui, ritirandosi a fine 2008, a lasciare il proprio sedile in Red Bull a Vettel. Quindi lo scozzese sa benissimo in che condizioni Sebastian ha iniziato la propria avventura in quel di Milton Keynes.

    Ricciardo batte Hamilton a Top Gear

    Daniel Ricciardo ha dichiarato di puntare al titolo mondiale. Red Bull permettendo. Il pilota australiano, intanto, manda un segnale chiaro a Lewis Hamilton battendolo in una sfida ormai mitica nella quale tutti i grandi campioni dello sport a motore sono messi sullo stesso livello. Stiamo parlando della rubrica “Star in a Reasonably Priced Car” realizzata dalla celebre trasmissione della Tv inglese Top Gear. In cima alla classifica dei tempi sul giro fatti segnare guidando una banale Suzuki Liana in un tracciato ricavato all’interno dell’ex aeroporto di Dunsfold Park, c’era proprio Lewis Hamilton. C’era fino a quando non è stato Ricciardo a superarlo. Crediamo che il buon Lewis non ci metterà molto ad accettare la rivincita…