F1 2015, Vettel sogna il titolo: “Ferrari renderà possibile l’impossibile”

F1 2015, Vettel sogna il titolo: “Ferrari renderà possibile l’impossibile”

    Vettel, vittoria gp f1 Ungheria 2015

    Non è solo la matematica a rendersi conto che in questa stagione 2015 di Formula 1 la Ferrari con Sebastian Vettel può ancora sperare di giocare un brutto scherzo a Hamilton e Rosberg per quel che concerne il titolo mondiale piloti. Per quel che ci riguarda abbiamo già fatto i conti su come la Rossa può ancora vincere contro le Mercedes. Ora è il quattro volte iridato a dire la sua ed a gasare un po’ i tifosi:“Proveremo a trasformare in possibile l’impossibile”, è il grido di battaglia con il quale il pilota della Rossa affronta le ferie d’agosto.

    Kimi Raikkonen ha dichiarato:“Il vero potenziale della Ferrari si è visto solo in Ungheria. Speriamo che ci siano più occasioni nel resto della stagione per ripeterci”. Sebastian Vettel conferma che la SF15-T sta dando buone sensazioni:“Siamo ancora lontani dalle Mercedes e dobbiamo ancora lavorare molto ma non si sa mai - ha spiegato alla BBC – dobbiamo stare con i piedi per terra e tirare le somme alla fine ma sono sicuro che noi daremo tutto per trasformare l’impossibile in possibile”. Ricordiamo che Vettel, nonostante un mezzo nettamente inferiore rispetto alle Mercedes, ha “solo” 42 punti di distacco da Hamilton ed appena 21 da Rosberg.

    Aldo Costa è passato alla Mercedes e, contribuendo a costruire una monoposto pressoché perfetta, ha smaltito in fretta la delusione per il licenziamento subito quando era direttore tecnico della Ferrari. Ora, intercettato da Leo Turrini, fa i complimenti alla sua ex-squadra:“Credo che la Ferrari dell’Ungheria meriti solo complimenti. Sono stati bravissimi i piloti ed è stata fantastica la squadra. E’ stato un trionfo esemplare, ineccepibile”, ha dichiarato. Dopo aver ammesso che non tornerebbe più a lavorare per il Cavallino Rampante, Costa ha comunque augurato le migliori fortune a Vettel:“Sono sempre emiliano, cosa credi?”, ha concluso dribblando ogni possibile conflitto di interesse.

    Sono in molti che ora puntano sul Rosso per il prosieguo della stagione. Possibile che basti la vittoria nel GP d’Ungheria per modificare sentenze che sembravano già scritte e controfirmate? Tra quelli che credono nella Ferrari c’è anche Mika Hakkinen:“Vettel rappresenta una minaccia per le Mercedes perché è ancora molto vicino e il campionato è solo a metà. Ci sono ancora tanti punti in palio e lui sta facendo un ottimo lavoro”. Ricordiamo che persino Sergio Marchionne ha speso la propria reputazione promettendo una Ferrari con una marcia in più nella seconda parte del 2015. Il punto è che se le aspettative saranno rispettate e la fortuna dovesse bussare alla porta numero 5, allora – per davvero – l’impossibile sarà diventato possibile.

    581

    PIÙ POPOLARI