F1 2017: 4 motivi per cui Sebastian Vettel NON può tornare a vincere quest’anno

F1 2017: 4 motivi per cui Sebastian Vettel NON può tornare a vincere quest’anno
da in Formula 1 2017, Sebastian Vettel
Ultimo aggiornamento: Venerdì 17/03/2017 12:01

    Sebastian Vettel Ferrari nella Sabbia

    L’entusiasmo dei tifosi ferraristi è alto dopo gli exploit nei test invernali in Spagna di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen. Ma si sa, in Formula 1 occorre sempre tenere i piedi per terra e difficilmente i risultati delle prove sono in grado di svelare realmente i rapporti di forza tra le squadre che si contenderanno la vittoria finale. Esistono infatti alcuni buoni motivi per cui la scuderia di Maranello rischia di non vincere nel Mondiale F1 2017. Ecco i cinque che abbiamo riassunto per Voi. Siete d’accordo con la nostra analisi?

    La corazzata Mercedes

    Il primo motivo per cui non solo Vettel, ma nessun altro pilota che non indossi la tuta color argento, non può aspettarsi di vincere si chiama Mercedes. L’anno scorso la casa di Stoccarda è stata al comando dall’inizio alla fine e in tanti speravano che il suo oceanico vantaggio (dopo i cambi regolamentari imposti dalla Fia) si fosse in parte dissolto durante l’inverno. L’affidabilità da record e la velocità sul giro e nei long run mostrati a Barcellona, spaventano ancora e anche Vettel dovrà scalare una montagna se vorrà vincere nel 2017.

    Competitivi su ogni tracciato

    Durante i test di Barcellona la Ferrari è stata la vettura più sorprendente, questo è vero. Ottima affidabilità e prestazioni convincenti sul giro secco e long run. La scuderia di Maranello riuscirà a ripetersi su tutti i tracciati? questo è il vero dilemma. Perchè la vera forza della Mercedes è proprio questa. La monoposto tedesca è veloce e vincente su qualsiasi tipo di asfalto. Che sia un circuito veloce o lento, col caldo o la pioggia, negli ultimi tre anni la Mercedes ha sempre vinto. Vettel, per ambire al titolo, dovrà disporre di un monoposto sempre perfetta per battere le frecce d’argento. Lo sarà la SF 70H?

    Il motore

    Vero é che a Maranello han fatto grossi passi avanti sulla Power Unit, ma é noto che nemmeno a Stoccarda siano stati con le mani in mano, tanto che i dati a disposizione lasciano supporre un aumento di cavalli anche nella power unit tedesca. La Ferrari sembra comunque in scia della Mercedes ma forse non è ancora pronta per partire alla pari. Vettel dovrà spingere più del dovuto per essere davanti a Hamilton. Sarà in grado di essere cosi costante, per 20 Gran Premi?

    Negli ultimi tre anni il dominio della Mercedes è arrivato anche grazie agli scatenati Lewis Hamilton e Nico Rosberg. Dopo il ritiro del tedesco, il rivale numero 1 di Sebastian Vettel sarà l’inglese della Mercedes. Il pilota della Ferrari però dovrà fare i conti con altri piloti pronti a mettergli i bastoni tra le ruote e “mangiare” punti nella corsa al titolo. Valterri Bottas, che avrà la sua prima ghiotta occasione di lottare per il titolo, e la coppia Red Bull composta dal convincente Daniel Ricciardo e dall’esuberante Max Verstappen, saranno rivali tosti per la corona. A Vettel non servirà solo il talento per batterli, ma anche una SF 70H alla pari della W08 Mercedes.

    574

    PIÙ POPOLARI