F1 2016, Alonso: “Mia Ferrari meno forte di questa ma…”

Formula 1: Alonso torna a parlare della Ferrari facendo notare che, anche fosse rimasto, non avrebbe vinto ancora nulla. Mentre Vettel ha fatto bene a tentare la sua strada visto che è più giovane e con più entusiasmo

da , il

    Eh sì, Fernando Alonso ha ragione. L’era Ferrari di Sebastian Vettel è all’insegna dell’ottimismo e della fiducia ma, stando a vedere le prestazioni delle stagioni 2015 e 2016, ci troviamo di fronte ad una Rossa nettamente meno vincente rispetto a quella che lo spagnolo ha guidato in campionati come quello 2010 o 2012. “Oggi la Ferrari è più forte rispetto a quando me ne sono andato ma in cinque anni siamo stati vicini al titolo per tre volte e, in definitiva, non vedo miglioramenti. Ora loro sono felici di poter aspirare a vincere il campionato ma quando c’ero io siamo stati in lotta fino all’ultima gara. Non eravamo semplici aspiranti”, ha ricordato l’asso delle Asturie durante un’intervista ad As.

    Alonso:”Per vincere serve una Mercedes”

    Come spesso accade, i ragionamenti di Fernando Alonso non fanno mai una piega:“Avevo altri due anni di contratto ma ho chiesto di andare via perché ero stanco di arrivare sempre secondo. Loro lo scorso anno sono arrivati terzi e quest’anno sono ancora terzi – ha sottolineato – per vincere oggi serve guidare una Mercedes”. E’ vero: se Alonso fosse rimasto in Ferrari fino ad oggi, il suo palmares non sarebbe cambiato di molto. Tentare la sfida in McLaren-Honda poteva avere senso. Potrebbe avercelo ancora se in Giappone riusciranno in qualche miracolo.

    Alonso:”Vettel può permettersi anni di attesa, io non più”

    “Ci sono stati tanti bei momenti, un ambiente magico e tanti amici ma non sono arrivate le vittorie ed ho ritenuto che fosse il momento di chiudere il rapporto”, ha ribadito Alonso. Il mastino di Oviedo, al tempo stesso, crede che Vettel abbia fatto la scelta giusta a prendere il suo posto in Ferrari:”Vettel è ora in una buona situazione e in una fase della carriera più giovane. E’ motivato e la sua macchina è vicina ai migliori. Io non ero più felice nel sapere che dopo cinque anni senza vincere sarebbero diventati sette. Non vincere con la Ferrari è molto stressante perché c’è tanta pressione”, ha ammesso.

    Alonso:”Dopo gli anni in Ferrari, la F1 mi rispetta di più”

    “La Ferrari è molto speciale e la porterò sempre nel cuore. Ho delle Ferrari nel mio garage e nel mio museo dove sono sempre le più fotografate dalla gente – ha aggiunto Fernando Alonso dimostrando di aver definitivamente fatto pace con il suo passato – inoltre adesso godo di più rispetto anche nel paddock. Quando ho vinto il primo titolo mondiale con la Renault, mi sono sentito dire che era merito del fatto che la mia macchina era più affidabile rispetto alla McLaren. Quando, invece, ho battuto Schumacher mi hanno detto che era merito delle Michelin che erano superiori Bridgestone. Adesso, invece, ci sono poche discussioni sulle mie qualità”, ha concluso.