F1 2016, Alonso minaccia Vettel:”Prossima volta ti butto fuori!”

Formula 1: Alonso attacca Vettel per il sorpasso subito in Brasile e lo avvisa... anzi lo minaccia! Letteralmente: la prossima volta non alzerà il piede e andranno fuori pista entrambi...

da , il

    Sebastian Vettel protesta contro Max Verstappen e la sua manovra di sorpasso che lo ha spinto a lato della pista durante le ultime fasi del Gran Premio del Brasile 2016 di Formula 1. La direzione gara non ha preso provvedimento contro il pilota olandese così come ha deciso di non penalizzare lo stesso Vettel per una manovra simile ai danni di Fernando Alonso. Proprio il pilota della McLaren, a fine gara, è andato giù pesante nei confronti del collega della Ferrari minacciandolo di volersi fare giustizia da solo la prossima volta che sarà vittima di manovre al limite del regolamento.

    Alonso minaccia Vettel:”Poteva esserci un muro!”

    “La prossima volta lo colpirò,così finirà con il perdere più punti di me”, si legge su motorsport.com. Le parole sono di Fernando Alonso e sono dirette a Sebastian Vettel. Era il giro 42 quando i due si sono trovati ai ferri corti e, dopo una manovra insistita, la Ferrari numero 5 ha avuto la meglio sulla McLaren numero 14 portandola oltre il cordolo. “Non mi aspetto azioni da parte dei commissari che non si sono pronunciati in alcun modo sull’accaduto - ha proseguito Alonso - per mia fortuna in quella parte della pista c’è ancora l’asfalto ma se avessi trovato un muro ci sarei andato contro. Oppure sarei finito contro Vettel… è proprio quello che farò la prossima volta”.

    Vettel minimizza la rabbia contro Verstappen

    Non sappiamo se si saranno chiariti o se avranno intenzione di farlo. Di una cosa siamo certi: Sebastian Vettel sarà perfettamente in grado di capire le ragioni di Fernando Alonso e di tirare delle ovvie considerazioni dato che si è lamentato pubblicamente di una manovra analoga subita ad opera di Max Verstappen. “Eravamo fianco a fianco e lui mi ha visto: avevo ancora parte del mio muso davanti, ma lui era più veloce e arrivati in curva mi ha passato. Non è stato un sorpasso difficile, ma non credo sia stato del tutto corretto. In ogni caso non vale la pena lamentarsi”, ha chiosato il 4 volte iridato. Anche Maurizio Arrivabene ha cercato di smorzare le polemiche andando oltre il singolo episodio:“Avremmo potuto fare di più, ma adesso è inutile recriminare. L’incidente di Kimi è stato un vero peccato, Sebastian dopo l’uscita di pista si è reso protagonista di una bella rimonta. Ora pensiamo solo ad Abu Dhabi: sarà l’ultima gara della stagione ma, come abbiamo sempre detto, non molleremo fino alla fine”, ha dichiarato su ferrari.com.