F1 2016, caso Kvyat: anche Red Bull gli volta le spalle

Formula 1 2016: Kvyat ancora al centro delle polemiche. Per lui arriva una tirata d'orecchia anche dalla Red Bull, Helmut Marko e Daniel Ricciardo in primis...

da , il

    Il caso Daniil Kvyat continua a tenere banco. Il pilota della Red Bull, protagonista di un incredibile incidente al via del GP di Russia 2016 di Formula 1, non ha solo rovinato la gara di Sebastian Vettel ma anche quella del compagno di squadra Daniel Ricciardo ed ha messo in imbarazzo l’intero team del beverone che ora comincia a dubitare sulle sue qualità. “Forse stava sentendo la pressione di correre in casa ed era troppo motivato – ha dichiarato Helmut Markoma se colpire una volta chi ti è davanti ci può stare, due volte è inaccettabile”.

    Red Bull, Marko:”Convocheremo Kvyat a breve”

    “E’ stato un vero disastro, perché ha rovinato la gara di Vettel e di Ricciardo ma si è anche complicato la vita per sé stesso dovendo fare un pit stop extra. In definitiva è stato un vero disastro – ha proseguito il superconsigliere della Red Bull - Adesso faremo passare qualche giorno per calmare gli animi e poi lo convocheremo per discutere dell’accaduto. Al momento ci siamo scambiati solo poche parole”. Marko ha poi chiarito che non è in programma nessun avvicendamento tra Kvyat e Verstappen. Almeno per ora:“Sono state fraintese le mie parole. Ho solo detto che a Spa faremo un annuncio, il resto sono invenzioni dei giornali”.

    Ricciardo:”Kvyat deve scusarsi con tanti”

    C’è Daniel Ricciardo tra i più penalizzati per l’incidente al via di Sochi che ha messo Ko Sebastian Vettel. L’australiano non le manda a dire al compagno di box:“Penso proprio che Daniil dovrà chiedermi scusa per quanto accaduto. Ma non deve farlo solo con me ma anche con un altro po’ di persone. In diretta non avevo ben capito cosa fosse successo ma rivedendo i replay dalla televisione penso che non ci sia molto da commentare. Il contatto ha determinato dei danni alla mia vettura che mi hanno impedito di raggiungere la zona punti. E’ stato un vero peccato”.

    Kvyat conferma:”Ho telefonato a Vettel”

    Da qualcuno ha cominciato. Daniil Kvyat ha ammesso di aver preso la sua rubrica ed aver chiamato Sebastian Vettel per scusarsi dell’incidente:“Rivedendo le immagini ho capito che Vettel ha rallentato per via della foratura di Perez ma quel tratto si fa a tutto gas e non potevo sapere che ci sarebbe stato qualcuno così lento davanti a me - ha spiegato il pilota russo tornando sul secondo tamponamento che ha mandato definitivamente fuori la Ferrari numero 5 – Comunque ho ormai detto tutto il necessario ed ho anche telefonato a Sebastian. D’altro canto, so che in tanti continueranno a tirar fuori l’argomento ma per me è chiuso. Ho riconosciuto di aver sbagliato e l’ho ammesso. Il resto fa parte del passato”.