F1 2016, Flavio Briatore: “Ferrari migliore, ma la Mercedes ha vantaggio”

da , il

    F1 2016, Flavio Briatore: “Ferrari migliore, ma la Mercedes ha vantaggio”

    La Formula 1 è ai nastri di partenza per la stagione 2016. Grande curiosità e attesa per scoprire ciò che accadrà in pista. La Ferrari, dopo esser tornata al successo nel 2015, spera di essersi avvicinata ulteriormente alla Mercedes per poter lottare per il titolo mondiale. Sarà cosi? solo la pista ci dirà i primi verdetti. Flavio Briatore intervistato da AdnKronos ha espresso i propri giudizi sulla corsa al vetta e sul rientro nel Circus della Renault. L’imprenditore italiano è stato team manager della scuderia transalpina per diversi anni e conosce a fondo i piani e progetti della casa francese. Secondo Briatore la Renault è pronta a recitare un ruolo da protagonista nel prossimo biennio di Formula 1.

    “Il ritorno di Renault è una bellissima notizia e penso faccia solo bene alla Formula Uno – ha analizzato Flavio Briatore – Li conosco bene e sono certo che non arriveranno nel Circus senza un progetto valido e strutturato su basi molto solide. Probabilmente vincere subito non sarà semplice né fattibile ma le potenzialità per far bene ci sono tutte. Nel prossimo biennio la Renault dovrà essere brava a stabilizzare la monoposto poi potrà dire la sua”.

    Briatore ha inoltre parlato dei sottili equilibri che determinano la lotta al titolo nella Formula 1. Secondo l’ex team manager la Ferrari dovrà ancora faticare nel 2016: “I tifosi si aspettano una Ferrari vincente durante la prossima stagione ma la Mercedes sarà ancora la macchina da battere. La scuderia tedesca possiede un vantaggio tecnico ancora abbastanza importante che sarà difficile da colmare in breve tempo – ha continuato Briatore durante l’intervista – Il grosso problema della Formula 1 attuale è proprio la scarsa competizione tra i team. Quando c’è troppo divario tecnico ne risente lo spettacolo e dunque tutto l’ambiente. Per la Ferrari sarà molto dura perché la Mercedes ha lavorato bene durante l’inverno e dunque sarà ancora molto competitiva. Io mi auguro che nei prossimi anni Renault e Honda riducano il gap per tornare ad avere un grande spettacolo in pista con otto vetture quasi allo stesso livello”. Dal 2017 verranno aboliti i token per l’evoluzione delle power unit e questo potrebbe restituire competitività ai team e spettacolo in pista.