F1 2016:”Hamilton vs Rosberg come io con Senna”, parola di Prost

Formula 1: Prost paragona il duello tra Rosberg e Hamilton al suo con Senna mentre da più parti viene chiesto alla Mercedes di non dare mai ordini di scuderia per non ammazzare di noia il campionato 2016

da , il

    Lewis Hamilton non ha mai nascosto di avere un sogno più grande di tutti: passare alla storia della Formula 1 come il nuovo Ayrton Senna. Un riconoscimento in tal senso arriva. A firmarlo è Alain Prost che descrive la sua battaglia con Rosberg come quella tra lui ed il campione brasiliano:“Le battaglie in pista tra Hamilton e Rosberg ricordano quelle che ci furono tra me e Ayrton”, ha ammesso. Dopodiché, il quattro volte iridato ha dato anche un consiglio a Toto Wolff:“Potrà provare a mettere dei vincoli negli ultimi due o tre GP dell’anno ma sarebbe un peccato perché credo che la lotta per il titolo vada risolta tra di loro. Così facemmo anche io e Ayrton ma il nostro rapporto andò deteriorandosi”.

    Hamilton-Rosberg: anche Ecclestone sponsorizza la battaglia libera

    “Le tante vittorie della Mercedes stanno rendendo noiosa la Formula 1 per cui si potrà avere interesse su di loro solo se i loro piloti daranno spettacolo”, ha affermato Bernie Ecclestone durante in un’intervista sul sito ufficiale della F1. Secondo il boss della FOM, ad esempio, anche la battaglia in Austria con tanto di incidente all’ultimo giro, è stata positiva per il marchio della stella a 3 punte ben più della solita e banale doppietta sul podio.Hamilton vincerà il terzo titolo di fila dato che si sta riprendendo dopo un avvio di stagione sfortunato. L’unico che può rendergli la vita difficile è Rosberg”, ha concluso Ecclestone.

    Rosberg: “Non sento la pressione di Hamilton”

    Dopo un avvio di stagione da dominatore, arrivati al giro di boa Nico Rosberg si trova con un vantaggio di appena un punto su Lewis Hamilton. Ciononostante, il tedesco sfoggia serenità:“Vedo il bicchiere mezzo pieno dato che sono ancora in testa nel mondiale ma devo anche fare i complimenti a Lewis per il miglior lavoro fatto ultimamente. Dal canto nostro, dobbiamo migliorare sempre per mantenere il vantaggio sugli avversari”. A proposito di avversari, una curiosità che non farà piacere ai ferraristi sta girando tra gli addetti ai lavori. Pare che Sebastian Vettel abbia incaricato un amico comune con Toto Wolff di indagare sulla scadenza del nuovo contratto che Rosberg sta firmando con la Mercedes nell’ottica di liberarsi da Maranello tra un paio d’anni qualora il progetto di Marchionne e Arrivabene non sia in grado di dargli una monoposto vincente. Sono solo rumours ma Vettel sa bene che non può correre il rischio di fare la fine di Alonso e, giustamente, si sta muovendo per tempo.