F1 2016, Manor: Tombazis ingaggiato come capo aerodinamico

F1 2016, Manor: Tombazis ingaggiato come capo aerodinamico
da in Formula 1 2017, Manor F1, News F1, Nicholas Tombazis
Ultimo aggiornamento: Domenica 17/01/2016 09:16

    tombazis ex ferrari ora manor f1 2016

    Nicholas Tombazis, proprio lui, il capo aerodinamico della Ferrari fino alla stagione 2014 di Formula 1, quello che si è voluto prendere preso nche dei meriti per il buon progetto del 2015 che ha consentito a Sebastian Vettel di ottenere 3 vittorie. Quello che ha visto molte moltissime teste cadere tra i suoi colleghi a causa degli scarsi risultati della monoposto nell’ultimo quinquennio ma è, invece, riuscito a restare sempre ben saldo alla sua scrivania. Sempre lui, il tecnico di origini greche che ha passato una vita a Maranello, fatto fuori solo dalla scure di Marchionne e Arrivabene appena un anno fa, ha trovato un nuovo posto in Formula 1. E’ lui il nuovo capo aerodinamico della Manor.

    Il passaggio da Ferrari a Manor è un passo indietro notevole. Ma chi lo conosce bene, sostiene che Tombazis veda in realtà questa opportunità come una rincorsa per spiccare un salto in avanti importante nel giro di qualche anno. Al tecnico ellenico non manca la convinzione nei propri mezzi. E non manca l’estro. Pare. Si dice che a Maranello lo accusassero di essere uno che non dava troppo ascolto ai consigli altrui, tanto per intenderci, e che sfornava a volte idee troppo belle per essere vere. E per funzionare sul serio. Alla Manor troverà probabilmente il luogo ideale per darsi da fare con pochi mezzi e tanta immaginazione, senza avere lo stress del successo a tutti i costi. Ad aiutarlo ci penseranno i motori Mercedes che spingeranno le monoposto sancendo l’inizio di una stretta collaborazione tecnica con Stoccarda.

    “Sono felice di entrare in Manor F1 dato che siamo in una fase molto eccitante dello sviluppo – ha dichiarato Tombazis - Ci sono grandi piani di investimento in tutti i settori e sono impaziente di iniziare questo nuovo viaggio. Il team di progettazione esiste già ed è molto forte per cui non vedo l’ora di iniziare a lavorare con loro cercando di approfittare di tutte le opportunità che ci attendono. L’obiettivo è scalare posizioni nel corso delle prossime stagioni”.

    Stanto a quanto riportato da una fonte inglese, è la Manor il secondo team dopo la Haas ad aver già superato tutti i crash test imposti dalla FIA con il nuovo telaio. La monoposto è stata disegnata da Luca Furbatto che da questi giorni inizierà ad avvalersi della prezioda collaborazione di Tombazis per gli ultimi ritocchi al progetto. Le grandi manovre della scuderia inglese proseguono anche sul fronte dei piloti. La lunga lista dei papabili vede l’ex titolare 2015 Will Stevens e Rio Haryanto (indonesiamo 22enne con buona esperienza in GP2) come favoriti. Altri aspiranti sono Alexander Rossi (altro ex pilota del 2015) e il giovane di casa Mercedes Pascal Wehrlein che ha vinto l’ultimo campionato DTM.

    622

    PIÙ POPOLARI