F1 2016, Marchionne:”Ferrari in piena corsa per il titolo”

Formula 1 2016: Marchionne continua a stimolare la scuderia Ferrari chiedendo il titolo mondiale e credendo che nulla sia ancora compromesso. Ecco le sue ragioni...

da , il

    Nonostante il pessimo avvio di stagione 2016 di Formula 1 da parte della Ferrari, Sergio Marchionne non vuole abbassare l’asticella. Anzi, rincara la dose:“Abbiamo fatto un grande lavoro nel 2015 ed ora dobbiamo prenderci ciò che meritiamo. Abbiamo visto che in almeno tre gare su quattro eravamo in grado di vincere ma tra sfortuna e sbagli nostri ciò non è avvenuto”, ha dichiarato a margine di una cerimonia di consegna di due Alfa Romeo Giulia all’Arma dei Carabinieri. La redazione di Derapate sta seguendo LIVE la gara. CLICCA QUI PER SEGUIRE LA DIRETTA!

    Ferrari, Marchionne:”In Russia è mancato un po’ di motore”

    “Siamo appena alla quarta gara dell’anno e ne restano 17. E’ tutto completamente aperto – ha proseguito Sergio Marchionne - A Sochi ci sarebbe servito più motore e, anche se non eravamo lontani dai tedeschi, non avevamo abbastanza potenza per dargli fastidio ma se fossimo stati davanti, avrebbero avuto difficoltà a sorpassarci. Specialmente se ci fosse stato là Vettel“. Punzecchiato dai giornalisti, però, il presidente della Ferrari chiude immediatamente ogni accenno di polemica con la Red Bull:“So che Kvyat si è scusato con Sebastian e per me il caso è chiuso. Se ci saranno altre conseguenze, lo deciderà la FIA”.

    Vettel:”Ferrari più forte di un anno fa”

    A differenza di Sergio Marchionne, Sebastian Vettel sta ben attendo a definire la Ferrari “da titolo mondiale”. Tuttavia il tedesco prova a tenere alto il morale del team lodando i progressi fatti:“Sento una cera pressione su di me perché non siamo ancora riusciti ad esprimere il nostro vero potenziale. Le aspettative dentro al team sono ben più alte di quelle che arrivano dall’esterno ma lo vedo normale. Quando finisci un campionato al secondo posto, è ovvio che vuoi migliorarti e quindi punti a vincere. E, anche se le prime gare non sono andate come sperato, sono convinto che la macchina sia più forte di quella dello scorso anno”. Secondo Vettel, arriveranno momenti migliori:“Sono molto più ottimista, c’è più margine rispetto alla passata stagione ma dobbiamo essere bravi a mettere tutto assieme e sfruttare il potenziale”, ha concluso il quattro volte iridato. Sempre sul suo conto, una nota positiva riguarda l’esame svolto sulla power unit incidentata in Russia: i tecnici hanno valutato che non sono stati registrati danni per cui potrà essere riutilizzata senza problemi già dal prossimo GP di Spagna.