F1 2016, Mercedes: 3 volte iridata ma sotto di 22 milioni

Formula 1: Mercedes chiude in perdita anche il bilancio della scorsa stagione di 22 milioni... mentre festeggia il terzo titolo iridato ed un dominio imbarazzante...

da , il

    La Mercedes vince e festeggia il terzo titolo nel mondiale costruttori di Formula 1. Lo fa nel quartier generale di Brackley quando mancano ancora 4 gare al termine della stagione 2016. Non male. Eppure, anche loro hanno qualcosa di cui lamentarsi. A conti fatti, la scuderia – leggendo i dati economici del 2015 – è in perdita per 22 milioni di sterline. Non che questo rappresenti un vero problema visto il budget pressoché infinito messo a disposizione da Stoccarda. Ma, a livello di immagine, lascia qualche perplessità.

    Mercedes: in crescita rispetto al 2014

    A voler leggere i numeri da un altro punto di vista, va ricordato che nel 2014 le perdite della Mercedes erano state di 76 milioni. Nel 2015 sono di 22 e, probabilmente, quando si faranno i conti del 2016 vedremo nuovamente confermato il trend del miglioramento. A rendere la situazione più rosea ci sono il consolidarsi di accordi commerciali di primaria importanza e l’aumento degli introiti da parte delle sponsorizzazioni. Staremo a vedere.

    Hamilton: “Mercedes migliori macchine di sempre”

    Sicuramente il personaggio meno felice di tutti durante la festa della Mercedes per il terzo titolo iridato era Lewis Hamilton che sta vedendo sfumare la sua tripletta personale a vantaggio di Nico Rosberg. Il pilota inglese, però, sta tentando di tenere a bada il muso lungo con dichiarazioni di facciata:“Sono orgoglioso di far parte di questa grande squadra e di poter guidare questa auto – ha ricordato – negli ultimi tre anni abbiamo guidato io e Nico le migliori macchine che abbiamo mai avuto e questo è il sogno di ogni pilota”.

    Rosberg:”Orgoglioso di aver aiutato a riscrivere la storia”

    “Sono qui dal primo giorno in cui è iniziato il progetto nel 2010 - ha ricordato Nico Rosbergè incredibile il percorso che abbiamo intrapreso per diventare la migliore squadra in Formula 1. Abbiamo fatto la storia e riscritto il libro dei record. Sono orgoglioso di aver avuto un piccolo ruolo in tutto ciò”. Mentre Hamilton sembra già con la mente puntata al 2017, Rosberg vuole godersi alla grande le ultime quattro gare del 2016 che potrebbero dargli il suo primo titolo mondiale:“Sarà una dura lotta nella quale darò il mio meglio. Intanto spero che questo gruppo si goda il successo e che ne arrivino altri negli anni a seguire”, ha concluso.