F1 2016, Mercedes: proposta indecente per “aiutare” i rivali

Formula 1: Mercedes propone di aiutare gli avversari dando loro più benzina da consumare e aumentando così di circa 20 cavalli la potenza dei loro motori. Che provocazione per Ferrari, Renault e Honda...

da , il

    Fa discutere la proposta che la Mercedes avrebbe tirato fuori dal cilindro per rendere più avvincente la battaglia tra team in Formula 1. Forte del proprio dominio e impaurita dall’asfaltare ancora una volta la concorrenza tanto da rendere i Gran Premi un noioso monologo da fuggi fuggi generale, il colosso di Stoccarda alza l’asticella con una provocazione niente male: secondo Auto Bild, sarebbero disponibili a consentire agli avversari di aumentare del 2% il flusso di carburante per recuperare una potenza di circa 20 cavalli.

    Mercedes punta sull’aiutino per livellare le prestazioni

    L’atteggiamento di profonda disponibilità della Mercedes nei confronti dei rivali la dice lunga su quali siano a tutt’oggi i valori in campo. Per la Ferrari c’è la speranza di fare qualcosa di meglio rispetto al 2015 ma le frecce d’argento restano di un’altra categoria. Come spiegare, altrimenti, quest’ultima proposta? Nel merito sarà discussa entro il prossimo 30 aprile, data ultima per stabilire anche tutte le novità del regolamento tecnico in vista del 2017. Come detto, dare a Ferrari, Renault e Honda la possibilità di sforare del 2% il limite di 100 chili all’ora previsti dal misuratore di flusso di carburante consentirebbe di regalare 20 cavalli di potenza agli avversari e risolvere l’annoso problema del livellamento delle prestazioni. Ad oggi, si stima che il divario tra la power unit italiana e quella tedesca sia proprio attorno ai 20-30 cavalli mentre Renault e Honda sarebbero lontane rispettivamente 50 e 70 ma, grazie alla libertà di sviluppo durante la stagione 2016, potranno sicuramente recuperare altro terreno avendo maggiori margini di sviluppo.

    Provocazione inaccettabile quella della Mercedes

    L’impressione reale è che la Mercedes stia facendo il bello ed il cattivo tempo in Formula 1 e si permetta pure il lusso di umiliare avversari ben più blasonati, leggasi Ferrari, Renault, McLaren, etc., dando loro spiccioli di elemosina. Probabilmente, quindi, la proposta fatta da Toto Wolff ed i suoi soci sarà rispedita al mittente. Ma il problema su come arginare lo strapotere teutonico resta in cima alla lista dei pensieri dei padroni del Circus che, probabilmente, anche per la stagione 2016 finiranno nel puntare tutte le loro carte su Nico Rosberg come unica alternativa al dominio della Mercedes numero 44.

    F1 2016: tutti a sperare in Rosberg

    “Ho chiuso il 2015 da dominatore non solo perché Hamilton stava sempre a festeggiare”
    , ha dichiarato il pilota tedesco durante un’intervista ai connazionali di RTL. “Il 2016 sarò il mio anno – ha aggiunto Rosberg - è difficile battere Lewis ma ci sono già riuscito tante volte e nel 2014 ha avuto la meglio su di me solo all’ultima gara”.