F1 2016, novità FIA: Todt e Ecclestone dittatori assoluti

Formula 1 2016: Ecclestone e Todt incassano dal Consiglio Mondiale della FIA i pieni poteri per decidere le regole del futuro del Circus. Finisce l'era democratica che aveva portato, duole dirlo, solo a tante chiacchiere

da , il

    Una delle critiche che Jean Todt deve aver digerito meno in tutta la sua vita è quella di aver reso la Formula 1 troppo democratica. Un monarca assoluto come lui, un Napoleone delle corse abituato a battere sempre i pugni sul tavolo ed imporre le sue scelte ad ogni costo, avrà avuto una mezza depressione nel prendere atto che il Circus era finito, di fatto, nelle mani dei grandi costruttori i quali, unendosi nel Working Group, hanno fatto il bello ed il cattivo tempo salvo poi non arrivare mai a nessuna vera conclusione poiché ognuno interessato innanzitutto ad ottenere vantaggi individuali. Grazie alla decisione del Consiglio Mondiale del Motorsport di mercoledì, la restaurazione è arrivata. La FIA ha dato pieni poteri alla coppia composta da Jean Todt e Bernie Ecclestone per prendere le decisioni sul futuro della Formula 1.

    [multipage]

    Approvata la norma salva Toro Rosso: Ok motori Ferrari 2015

    Il Consiglio Mondiale della FIA ha preso altre decisioni importanti. Oltre ad aver ufficializzato il calendario a 21 GP per il 2016, ha consentito ai team di utilizzare anche specifiche di power unit degli anni precedenti. Questa soluzione va in soccorso della Toro Rosso che sarà così spinta dai motori Ferrari utilizzati in questa stagione 2015 anziché, come accadrà per Haas o Sauber, con la specifica 2016. A proposito di power unit 2016, la FIA ha confermato anche la possibilità di spendere altri 32 gettoni per continuare lo sviluppo durante tutta la prossima stagione. I gettoni andranno via via diminuendo ma sarà possibile apportare modifiche fino al 2019.

    FIA: ok a tre mescole di gomma da asciutto a gara

    La FIA ha approvato la richiesta della Pirelli di passare da due a tre tipi di gomma da asciutto a disposizione dei team per ciascun weekend. La regola dice che nella stagione 2016 di Formula 1 ciascun pilota avrà 13 set di gomma per ciascun evento. Di questi, due diversi dovranno essere montati obbligatoriamente in corsa mentre il terzo, il più morbido potrà essere usato anche solo nelle qualifiche. Gli altri 10 set, invece, saranno a libera disposizione del pilota.

    Fotogallery: la F1 del futuro secondo la McLaren

    Dal Consiglio Mondiale della FIA non sono arrivate novità in merito alle soluzioni studiate per rendere più sicuri gli abitacoli. La McLaren ha comunque resto pubblica la sua proposta per come dovrebbe essere la F1 del futuro.