F1 2016, nuove regole: Pirelli consiglia di non farsi troppe domande!

F1 2016, nuove regole: Pirelli consiglia di non farsi troppe domande!
da in Formula 1 2017, GP F1, News F1, Pirelli F1
Ultimo aggiornamento: Lunedì 18/01/2016 08:21

    F1 2016, nuove regole: Pirelli consiglia di non farsi troppe domande!

    Come capire i cambiamenti regolamentari della Formula 1 stagione 2016? Arriva interessantissimo il consiglio di Paul Hembery, almeno per quel che concerne il lato gomme: il pubblico non dovrebbe farsi troppe domande. Guardarsi la gara così com’è e godersi lo spettacolo! Sulle prime, stupisce che un uomo che occupa un ruolo così importante minimizzi l’intelligenza del pubblico della F1. A ben vedere, però, Hembery ha ragione. La stragrande maggioranza dell’audience globale è composto da appassionati della domenica, se così si può dire. Gente che non si tiene informata e che guarda le gare in attesa di qualche scintilla, qualche botto, qualche bel sorpasso. Per tutti loro, probabilmente, va davvero bene continuare a non capirci nulla e seguire le gare tra una pennichella e uno sbadiglio.

    Gli altri, la minoranza, vale a dire le fetta dei veri appassionati, invece, già sa tutto di come funziona il nuovo regolamento sulle gomme. O, perlomeno, ne saprà tutto entro la prima gara dell’anno. Per cui tanto vale non cercare di sforzarsi a spiegare norme complesse a chi non è nemmeno interessato a conoscerle né così come a chi già se l’è studiate per conto proprio. A tal proposito, ricordiamo che a partire dalla stagione 2016 di F1, ciascun pilota potrà scegliere non tra 2 ma bensì tra 3 mescole di gomma diverse. Di queste, una (la più morbida) sarà utilizzata in qualifica ed una seconda (la più dura, tipicamente) dovrà essere montata obbligatoriamente per almeno uno stint di gara.

    “Entrare nei dettagli di questo nuovo regolamento rischia di far perdere il pubblico come accadeva anche negli scorsi anni - ha ammesso Paul Hembery durante un’intervista a La Gazzetta dello Sport - Secondo me l’approccio più corretto che dovrebbero avere gli spettatori è guardare lo schermo senza farsi troppe domande. Capisco che molti amino conoscere tutti i particolari ma secondo me è meglio concentrarsi sull’azione in pista anche perché da quest’anno sparisce il concetto di gomme Prime e Option che non è mai stato chiaro al grande pubblico. Si ragionerà solo per colori, ha anticipato il capo di Pirelli Motorsport ricordando che il numero di mescole da asciutto sale da quattro a cinque con il debutto della Ultrasoft in affiancamento a Supersoft, Soft, Medium e Hard.

    In vista della stagione 2017 di F1, quella dei grandi cambiamenti tecnici che dovrebbero portare anche a pneumatici dal battistrada più largo, la Pirelli chiama all’appello i top driver per ottenere feedback quanto più utili:“Stiamo affrontando un grande cambiamento e vogliamo i piloti migliori ed i migliori team per provare i nostri prodotti. L’ideale sarebbe che due o tre top team ci dessero i loro driver di punta. Solo loro hanno l’esperienza che ci serve. Vogliamo provare le monoposto più veloci nelle migliori condizioni possibili”, ha spiegato Paul Hembery.

    621

    PIÙ POPOLARI