F1 2016, piloti Ferrari: Ricciardo si tira indietro, Bottas si candida

Il pilota Red Bull conferma che resterà in Red Bull mentre il finlandese non ha alternative al Cavallino Rampante

da , il

    Daniel Ricciardo si chiama fuori dalla corsa per il sedile Ferrari che, stando agli ultimi rumours, difficilmente sarà occupato da Kimi Raikkonen anche nella stagione 2016 di Formula 1. L’australiano verrebbe a Maranello anche a piedi. Ma è un tipo strano. Non mi riferisco solo alla sua voglia di essere sempre positivo e sorridente ma, ad esempio, al fatto che si ostini a vivere la vita di professionista del volante senza il supporto di un manager. Questo lo porta a fare qualche passo falso di troppo come accettare delle clausole contrattuali che, col senno di poi, si rivelano un vero e proprio boomerang. E’ il caso di quella che lo lega alla Red Bull e gli impedisce anche solo di sognare un 2016 vestito di Rosso.

    F1 2016: Ricciardo chiude la porta alla Ferrari e butta la chiave

    “Non riesco neppure a capire come siano cominciate le voci di un mio possibile arrivo in Ferrari – si legge in un’intervista rilasciata da Daniel Ricciardo sul sito ufficiale della Formula 1forse è accaduto perché sono loro l’unico top team con un sedile potenzialmente libero ma io sono già in un top team e non ho nessuna intenzione di muovermi da qui. Ho un contratto per altre due stagioni e intendo rispettarlo. Poi si vedrà. Intanto posso confermare che non c’è stato nessun contatto con la Ferrari”.

    Bottas: “Ho solo 3 opzioni”

    Chiaro tanto quanto Daniel Ricciardo ma con contenuti di tutt’altro tipo è Valtteri Bottas:“Voglio vincere il titolo nei prossimi anni! Ed ho solo 3 opzioni che diventano due se finisco con il restare in Williams. La crescita della Ferrari durante l’inverno ci ha stupito ma ora noi ci stiamo avvicinando ma dovremo vedere il resto della stagione per scoprire chi sarà il più forte”. Il sogno di Bottas, in verità, è la stella a tre punte ma con il rinnovo di Hamilton la situazione dalle parte di Brackley è blindata per un po’ di anni:“E’ chiaro che c’è una squadra in questo momento che sta dominando ed è la Mercedes”, ha concluso.

    Raikkonen è già fuori?

    Voci vicine a Maranello confermano che la data per confermare Kimi Raikkonen scade il 31 Luglio. Pur se la deadline è prorogabile, le stesse indiscrezioni dicono che Iceman è ormai fuori dal progetto. Da lui ci si aspettava di più. Si voleva più impegno al simulatore. E più brillantezza. Meno distrazioni stupide che hanno fatto perdere punti mondiali lungo il cammino. Tuttavia, anche noi pensiamo che il problema della Ferrari sia la macchina e non i piloti. Anche noi, come altri autorevoli addetti ai lavori, crediamo che Bottas non sia uno in grado di fare il fenomeno. E allora? Allora tanto varrebbe proseguire con Kimi ancora per un altro anno. E poi vedere se il mercato avrà liberato qualche personaggio più interessante o se qualche giovane sarà riuscito a dimostrare qualcosa di buono tanto da meritarsi una promozione a fianco di Vettel.