F1 2016, Red Bull: “Volevamo creare una power unit”, intanto la McLaren smentisce la crisi economica

F1 2016, Red Bull: “Volevamo creare una power unit”, intanto la McLaren smentisce la crisi economica

    Marko

    F1 2016 – La Red Bull Racing è ormai nel mondo della Formula 1 da 12 anni. La scuderia tedesca, vincitrice di 4 titoli mondiali costruttori e 4 piloti, tutti firmato da Sebastian Vettel, ha iniziato il mondiale 2016 con il motore Renault firmato Tag Heuer. La scuderia austriaca, dopo aver ricevuto picche da Mercedes e Ferrari, si è dovuta accontentare di restare con la non troppo competitiva power unit francese. La McLaren Honda, dopo un 2015 terribile, è chiamata ad una pronta ripresa in questo nuovo campionato. La scuderia britannica ha smentito la notizia, circolata nel weekend di Melbourne, di una crisi economica del team. Ecco le parole di Helmut Marko e Eric Boullier su questi argomenti.

    La Red Bull ha iniziato il 2016 con 12 punti frutto del 4° posto di Daniel Ricciardo nel Gran Premio d’Australia. Dopo le difficoltà patite durante il lungo inverno, sembra che nella scuderia austriaca sia tornato un po’ di entusiasmo. Helmut Marko, uno dei massimi esponenti del box Red Bull, ha confermato una notizia, uscita tempo fa, che riguardava la possibilità che la scuderia austriaca costruisse una propria power unit: “Confermo che ci abbiamo pensato e abbiamo anche fatto partire un piccolo progetto a riguardo nel 2014 – ha confermato l’uomo delle ‘Lattine’ – Avevamo capito che con il propulsore Renault non saremmo più stati competitivi come un tempo e per questo ci è venuta l’idea di diventare costruttori. Avevamo parlato con la AVL di Graz che ci avrebbe dato una mano insieme ad altre aziende che già lavorano nella produzione di turbocompressori. Il progetto c’era ma poi abbiamo capito che i costi sarebbero stati troppo alti per renderlo fattibile”. Marko ha lasciato inoltre intendere che la Red Bull è alla continua caccia di nuovi costruttori per poter tornare al vertice della Formula 1 nel prossimo futuro.

    La McLaren Honda ha iniziato il 2016 con uno zero nella classifica dei punti conquistati. Fernando Alonso fuori in un terribile incidente e Jenson Button solo 14°esimo al traguardo sono stati i verdetti della pista. La scuderia britannica, dopo il disastroso 2015 chiuso al 9° posto nel mondiale Costruttori, è chiamata ad una pronta ripresa. Nel weekend australiano è trapelata una notizia che il team d’oltremanica fosse in crisi economica. Questa news è stata però smontata da Eric Boullier, team principal della McLaren: “In questi primi mesi del 2016 abbiamo firmato ben tre contratti con nuovi sponsor del calibro di: Chandon, Richard Mille e Volvo Trucks ed inoltre abbiamo rinnovato la sponsorship con altri sponsor dello scorso anno. Smentisco che la nostra scuderia sia in crisi finanziaria come è stato scritto e detto nei giorni scorsi. Attualmente il nostro pensiero e solo quello di lavorare duramente per diventare competitivi al livello di Mercedes, Ferrari e Red Bull, non stiamo pensando ad altro”.

    541

    PIÙ POPOLARI