F1 2016, regole nuove qualifiche, OK FIA: come funziona il format ad eliminazione

F1 2016: ecco il regolamento e come funziona il nuovo sistema di qualifiche ad eliminazione costante in Q1, Q2 e Q3. La FIA ha deciso di farlo debuttare già dal sabato del primo Gran Premio dell'anno

da , il

    Il nuovo sistema di qualifiche ad eliminazione che caratterizzerà il sabato pomeriggio dei Gran Premi della stagione 2016 di Formula 1 è stato approvato dal Consiglio Mondiale del Motorsport. Il tira e molla è finito. Ed hanno vinto gli innovatori. La FIA ha deciso che si farà. E si farà in modo completo sin dal primo evento in calendario, la gara d’Australia all’Albert Park di Melbourne. Bernie Ecclestone ha espresso alcuni timori per il funzionamento del software che rileva i responsi cronometrici. Alcuni addetti ai lavori avevano lamentato l’impossibilità di fare una sorta di “prova generale” durante i test invernali. Si era persino pensato di iniziare con una versione intermedia, ibrida, che lasciasse la Q3 nel vecchio stile e mettesse le eliminazioni solo per la Q1 e la Q2. In definitiva, ecco il regolamento e come funzionerà il nuovo format:

    F1 2016: regolamento nuove qualifiche

    Così come lo scorso anno, restano le tre grandi manche Q1, Q2 e Q3 ma cambia il sistema di eliminazione. La Q1 avrà una durata di 16 minuti e, passati i primi 7 minuti, sarà eliminato il pilota ultimo in classifica il quale, ovviamente, andrà ad occupare l’ultima posizione in griglia di partenza del Gran Premio. Da quel momento in poi, ogni 90 secondi si ripeterà il taglio fino al termine della sessione. Conclusa la Q1, resteranno ancora “salvi” 15 piloti. Gli altri 7 occuperanno, in base all’ordine di eliminazione, le ultime 7 posizioni dello schieramento.

    La Q2 avrà le stesse caratteristiche della Q1 salvo una durata di 15 minuti anziché 16 e l’inizio delle eliminazioni dopo i primi 6 minuti anziché 7. Così facendo, al termine della seconda manche resteranno solo 8 piloti che avranno il privilegio di entrare in Q3 per giocarsi la pole position.

    A differenza di tante ipotesi fatte in passato che immaginavano un duello finale tra i due più veloci, la FIA ha scelto la via della semplicità: anche la Q3 avrà la stessa dinamica di Q1 e Q2 ma una durata di soli 14 minuti con la prima eliminazione del pilota più lento dopo i primi 5 minuti. Seguiranno via via le altre sempre ogni 90 secondi fino a quando non resteranno, effettivamente, due soli piloti in pista che si sfideranno nei 90 secondi conclusivi.

    Nuove qualifiche F1 2016, Alonso:”3 cambi in una settimana… sono triste per l’immagine della F1″

    Bernie Ecclestone ha messo le mani avanti. C’è il rischio di una figuraccia in mondovisione qualora il sistema di cronometraggio non sia ancora perfettamente pronto già per la prima gara della stagione 2016 di Formula 1. La sua FOM aveva addirittura chiesto altri due mesi di tempo. La risposta dei team è stata che cambiare le regole in corso sarebbe stato ancor più ridicolo per cui hanno preferito rischiare. Sul tema è intervenuto Fernando Alonso che già nei giorni scorsi era apparso molto critico rispetto al nuovo format di qualifiche:“Non ho delle certezze ma posso dire che sono triste per l’immagine che questo sport sta dando di sé stesso. In una sola settimana, sono cambiate le regole tre volte. Se venissi da un altro sport e vedessi tutto questo per la prima volta, resterei molto stupito”.