F1 2016: Toro Rosso e Haas candidate a stupire

Formula 1 2016: Toro Rosso e Haas sono indicate come scuderie rivelazione dell'anno prima ancora che si accendano i motori. In effetti, all'interno di questi team c'è grande ottimismo...

da , il

    Cosa hanno in comune Toro Rosso e Haas? Il motore Ferrari, innanzitutto. E le carte in regola per essere le squadre rivelazione della stagione 2016 di Formula 1. Max Verstappen non nasconde gli entusiasmi e parla di un miglioramento atteso di un secondo netto al giro grazie al passaggio alle power unit made in Maranello:“Sembra che le cose stiano andando bene e potremmo aver guadagnato fino ad un secondo rispetto allo scorso anno. Rispetto ad altri team che avranno a disposizione solo un aggiornamento di motore in versione 2016, noi faremo un passo avanti molto più grande di loro”, ha ipotizzato il talento olandese.

    Toro Rosso sfida la McLaren: “Puntiamo al quinto posto”

    La Toro Rosso pare aver le idee chiare. Ci saranno quattro scuderie più forti:Mercedes, Ferrari e Williams semplicemente inarrivabili alle quali va aggiunta la sorellona Red Bull. Con le altre, invece, la lotta sarà aperta:“Abbiamo grandi aspettative per la stagione 2016 di Formula 1 – ha spiegato il direttore tecnico James Key – pensiamo di poter raggiungere la Force India e lottare per il quinto posto nel mondiale anche se crediamo che sarà dura avere la meglio di una McLaren data in forte miglioramento”. Secondo il tecnico di Faenza, un’altra arma in più a favore della sua scuderia potrà essere l’apporto dato dai due giovani e affamati piloti:Verstappen e Sainz hanno fatto un gran lavoro anche lo scorso anno ma sono stati protagonisti di comprensibili errori di gioventù. Ora penso che possano aver tolto qualche altro difetto grazie all’esperienza fatta per cui ciò aiuterà a migliorare i nostri risultati”.

    F1 2016: grandi aspettative anche sul team Haas

    Gene Haas sta tentanto in tutti i modi di tenere basse le aspettative. Ma una scuderia che ha potuto sviluppare il proprio progetto a fianco della Ferrari non può non essere presa seriamente in considerazione. Intervistato da Autosport, Gunther Steiner ha rivelato che tra meno di due settimane sarà messa in moto per la prima volta la macchina completamente assemblata:“La prima accensione è in programma il 15 febbraio. Sarà il nostro secondo passo fondamentale dopo aver già superato i crash test obbligatori. Sarà molto emozionante e non vedo l’ora di esserci”. Il team principal della Haas ha confermato che il programma sta procedendo secondo i tempi stabiliti:“Ogni giorno dobbiamo affrontare qualche problema ma credo che tutto andrà bene e che saremo pronti per il giorno dell’assemblaggio finale”.

    Formula 1 2016, Test Pirelli