F1 2016, ufficiale: torna il team Renault! E Red Bull annuncia Tag Heuer

da , il

    La Renault ha ufficializzato di essere a buon punto nella trattativa di acquisto della Lotus che prelude al ritorno in Formula 1 a partire dalla stagione 2016 come team controllato al 100%. A rallentare l’acquisto sono sempre i tanti problemi economici e la posizione debitoria in cui versa la scuderia di Enstone. Nel frattempo, l’ex amato partner che risponde al nome di Red Bull, ufficializza l’inizio di una importante partnership con l’azienda Tag Heuer che, probabilmente, darà il nome ai motori che la Renault continuerà a fornire ai bibitari pur di non lasciarli a piedi…

    Renault: “Abbiamo deciso di restare in F1″

    E’ stato il boss della Renault in persona a dare l’annuncio:“Renault aveva due scelte: o tornare al 100% in Formula 1 o andarsene - ha affermato Carlos GhosnAbbiamo studiato la questione ed è stato deciso di restare anche grazie alle rassicurazioni ricevute dai più importanti stakeholder. Abbiamo fiducia e puntiamo a vincere anche se sappiamo che ci vorrà del tempo”, si legge sul sito ufficiale della casa francese. Considerando anche le stagioni trascorse come solo fornitore di motori, la Renault ha un’esperienza di oltre 40 anni nel Circus. Sarebbe stato un peccato perderla. I piloti che difenderanno i colori giallo-neri sono Pastor Maldonado e Jolyon Palmer ma qualcuno già parla di un Alonso pronto a tornare nella sua vecchia casa dal 2017 qualora il progetto dovesse dimostrarsi vincente…

    Red Bull ufficializza: “Tag Heuer per recuperare il gap”

    Con tempismo perfetto, la Red Bull ricalca le mosse della Renault ed ufficializza l’inizio di una importante partnership con l’azienda Tag Heuer che lascia la McLaren dopo quasi trent’anni di collaborazione. Ricordiamo che il proprietario del marchio svizzero di orologi è quel Mansour Ojjeh che è storico azionista della scuderia di Woking ma che da qualche tempo non riesce più a trovare il giusto feeling con Ron Dennis. “Ingegneria svizzera per chiudere il divario nella prossima stagione”, è lo slogan con il quale viene presentato l’arrivo di Tag tra le fila dei bibitari. Secondo i soliti beninformati, il motore della prossima stagione, pur essendo Renault a tutti gli effetti, si potrebbe chiamare Tag – Nissan un po’ come avvenne negli anni ’80 con il Tag Porsche montato sulle McLaren. Tra poche ore sapremo la verità.

    Altri team in fermento: arriva Aston Martin con Force India

    Non solo Renault, Red Bull e McLaren. Anche team meno blasonati stanno compiendo grandi manovre commerciali e di marketing. Fra questi spicca la Force India che è vicina ad ottenere la denominazione “Aston Martin”. Dal team indiano fanno sapere che l’annuncio arriverà entro la metà di dicembre. La mossa è strategicamente perfetta poiché consente di continuare a beneficiare del pieno supporto di Mercedes ma fa accrescere enormemente l’appeal nei confronti degli sponsor che, con tutto il rispetto per Vijay Mallya, preferiranno pagare qualcosa di più per apparire su un’Aston Martin piuttosto che su una “forza indiana”.