F1 2016, Vettel:”Scoperti i difetti della Ferrari”

Formula !: Sebastian Vettel rivela che la Ferrari ha finalmente capito i difetti della SF16-H e che sta lavorando per una seconda parte di stagione in rimonta su Mercedes e Red Bull. Il tutto senza dimenticare il nuovo progetto per il 2017 che sarà in netta rottura con l’attuale regolamento tecnico.

da , il

    I risultati deludenti della Scuderia Ferrari nella prima parte della stagione 2016 di Formula 1 hanno cause ben chiare a chi lavora a Maranello. Dall’ultimo dei meccanici al primo dei piloti, tutti sanno dove e come lavorare per uscire dall’attuale palude. E’ proprio Sebastian Vettel, nel corso di un’intervista ad Autosport, ad anticipare che – salvo ulteriori e clamorosi imprevisti – vedremo una SF16-H in continua crescita da qui alla fine del campionato.

    Ferrari, Vettel:”Seconda metà di stagione sarà in crescita”

    La Ferrari aveva esordito in Australia a metà marzo dando l’impressione di poter dare fastidio alle Mercedes. E’ arrivata alla pausa estiva della stagione 2016 di Formula 1, invece, nettamente dietro anche alla Red Bull e accreditata di essere appena la terza forza in campo. Riusciranno davvero i tecnici orfani del direttore tecnico James Allison e guidati dal nuovo Mattia Binotto a ribaltare così in fretta la situazione? Sebastian Vettel sostiene di sì:”Abbiamo avuto gare difficili ultimamente ma l’esperienza fatta è stata utile per capire i nostri punti di forza e di debolezza, quindi adesso sappiamo su cosa concentrarci. Dopo le prime gare non avevamo un chiaro quadro della situazione ed è stata dura scoprire di volta in volta di non essere forti come speravamo. Ma ora sappiamo come muoverci: non riusciremo a cambiare tutto in una notte ma c’è un piano di lavoro che nella seconda parte della stagione ci farà essere più forti. Ovviamente molto dipenderà anche da quello che faranno i nostri rivali ma per il momento restiamo concentrati su quelli che sono i nostri obiettivi” , ha dichiarato il quattro volte iridato.

    Vettel:”Lavoro parallelo su vecchia e nuova Ferrari F1”

    La Ferrari SF16-H è una macchina difficile da decifrare. Una monoposto che non reagisce in modo onesto alle regolazioni. Questo è uno dei principali difetti della vettura. Avere la sicurezza di aver capito un po’ di più come gestire gli assetti, è un grande passo in avanti sul quale costruire un lavoro mirato durante gli weekend di gara e sul quale far evolvere in modo efficace lo sviluppo tecnico. “Ci sono problemi da risolvere che richiederanno ancora tempo ma, nel complesso, abbiamo scoperto su quali aree lavorare ed è questa la cosa più importante – ha ribadito Sebastian Vettel - Avremmo preferito essere arrivati prima a capire certe cose ma è meglio tardi che mai. Adesso attendiamo degli aggiornamenti che proveremo in pista durante le prossime gare. Contemporaneamente, porteremo avanti anche il lavoro sulla macchina del prossimo anno che è un progetto molto diverso. Le due monoposto saranno differenti ma ci sono ancora varie cose che possiamo sviluppare adesso e trovare utili anche per il nuovo anno” , ha concluso il tedesco della Ferrari.

    F1 2017: gomme più larghe, test Pirelli-Ferrari a Fiorano