F1 2017, Marchionne: “Mercedes è ancora davanti alla Ferrari”

Il presidente della Ferrari non si sente favorito per la vittoria di Melbourne.

da , il

    F1 2017, Marchionne: “Mercedes è ancora davanti alla Ferrari”

    Tra dieci giorni a Melbourne si inizierà a fare sul serio. La nuova stagione di F1 2017 sta per incominciare e si iniziano a fare previsioni su ciò che vedremo in pista. La Ferrari, dopo gli exploit durante i test pre-campionato di Barcellona, arriverà in Australia con rinnovato entusiasmo e pronta a battagliare con la Mercedes e Red Bull. La Rossa di Maranello riuscirà a ripetersi e lottare per la vittoria nella gara inaugurale? in tanti si stanno ponendo questa domanda. Anche il numero uno del Cavallino Rampante, Sergio Marchionne, ha parlato dei progressi della nuova SF 70H. Il presidente della Ferrari non si sente comunque il favorito per il successo.

    “Durante l’inverno abbiamo lavorato molto sulla SF 70H – ha spiegato il presidente Sergio Marchionne – noi abbiamo iniziato la stagione a Barcellona con due obiettivi. il primo era quello di avere una monoposto affidabile che ci desse la possibilità di completare tanti giri senza problemi. Il secondo era quello di essere competitivi con la Red Bull in pista. Nel complesso possiamo essere soddisfatti del lavoro svolto finora”. Sergio Marchionne ha poi parlato del valore della nuova Ferrari. Secondo il presidente del Cavallino Rampante sarà interessante vedere la prima gara per capire i reali valori della concorrenza. Secondo molti la Mercedes, e sopratutto la Red Bull, si sono un po’ nascosti durante i test. “Io credo che la Mercedes sia ancora davanti alla Ferrari per qualche decimo – ha continuato Marchionne – però con questo non vuol dire che partiamo sconfitti. Dobbiamo continuare a lavorare per sviluppare la monoposto ed essere competitivi in gara”. Il numero 1 della Rossa ha anche parlato delle nuove vetture che sono profondamente diverse rispetto a quelle del recente passato. “Credo che possa essere una stagione molto interessante. Le monoposto son veramente veloci e i piloti suderanno e faticheranno per raggiungere gli obiettivi e i risultati in gara. Nel complesso mi piacciono queste nuove vetture”.