F1 2017: Newey raddoppia l’impegno! E la Red Bull fa paura

F1 2017: Newey raddoppia l’impegno! E la Red Bull fa paura
da in Adrian Newey, Formula 1 2017, News F1, Red Bull F1
Ultimo aggiornamento: Venerdì 04/11/2016 07:01

    F1 2017: Newey raddoppia l’impegno! E la Red Bull fa paura

    La Red Bull fa paura davvero. In vista della stagione 2017 di Formula 1 saranno tornati a posto tutti i pezzi chiave dei tanti successi dell’era Vettel. Il motore Renault sarà certamente molto vicino alle prestazioni di Mercedes e Ferrari. Inoltre, soprattutto, la monoposto potrà beneficiare del ritorno full-time al tecnigrafo di Adrian Newey. A confermarlo è direttamente Chris Horner che rivela quanto i nuovi regolamenti abbiano stimolato al punto giusto il genio dell’aerodinamica.

    Deluso da restrizioni tecniche che impedivano di scatenare la propria inventiva, Adrian Newey ha dedicato gli ultimi due anni a sviluppare progetti paralleli alla Formula 1 come la collaborazione con l’Aston Martin per produrre la sua prima vettura stradale e la progettazione del catamarano di Ben Ainslie per la Coppa America di vela. “Nel nostro ultimo progetto, Adrian ha inciso per un 20% circa ma i risultati che stiamo ottenendo dimostrano le ottime capacità della nostra intera struttura – ha spiegato Chris Horner ai tedeschi di Auto Motor und Sport – L’arrivo delle nuove regole, però, gli ha fatto tornare gli stimoli giusti ed ora il suo apporto sarà almeno del 50%, vale a dire quanto fatto fino al 2014”, ha aggiunto il team principal della Red Bull.

    Il 2017 è un campionato di F1 ancora tutto ad scrivere. Il 2016, invece, ha preso una direzione ben precisa. Ciò non toglie che la Red Bull possa fare qualche scherzetto da qui a fine stagione alle Mercedes. Senza farsi troppe illusioni, Max Verstappen ci spera e spiega anche come ciò potrebbe accadere:”La Mercedes è ancora troppo forte in condizioni normali ma sul bagnato possiamo dire la nostra. Potrebbero esserci gare complicate oppure loro potrebbero accusare qualche problema tecnico. Diversamente il gap è insormontabile”. Ricordiamo che la scuderia austriaca è l’unica che è riuscita ad ottenere una vittoria quest’anno che ha interrotto la striscia di successo delle frecce d’argento. I bibitari ce l’hanno fatta nel GP di Spagna, approfittando dell’incidente al via tra Hamilton e Rosberg. Senza errori tattici, quel successo sarebbe finito nelle mani di Daniel Ricciardo anziché in quelle di Verstappen.

    Ricciardo sfortunato in Spagna ma anche a Montecarlo dove ha visto sfumare un’altra vittoria per colpa di un errore dei meccanici durante il pit stop. A conti fatti, il pilota australiano è quello che è più in credito con la sorte e non nega di sentire un gran desiderio di rivalsa anche per tenere a bada la feroce concorrenza del compagno di box:”Ammetto di aver inizialmente sottovalutato Max anche se sapevo che sarebbe stata una sfida dura visto che sia lui che Sainz sono dei giovani che conosco bene e so quanto siano capaci di andare forte. Verstappen ha il potenziale per diventare campione del mondo”, ha ammesso il buon Daniel.

    640

    PIÙ POPOLARI