F1 2017, nuove monoposto: macchine da urlo!

F1 2017, nuove monoposto: macchine da urlo!
da in Formula 1 2017, News F1, Regolamento Formula 1 2017, Team F1 2017
Ultimo aggiornamento: Venerdì 04/11/2016 07:01

    F1 2017: in arrivo macchine da urlo!

    La Formula 1 del 2017 sarà un qualcosa di profondamente più estremo rispetto alla Formula 1 di oggi. Può essere che non ci si stia rendendo ancora bene conto del passaggio epocale che sta per arrivare. Via via che diminuiscono le settimane ed aumenta il lavoro di progettazione che i team stanno mettendo alle spalle, qualcosa di interessante inizia a spuntare. Per seguire le prove libere 2 del GP Monza F1 2016, BASTA CLICCARE QUI!

    Abbiamo già fatto in altri articoli a quali saranno i principali cambiamenti regolamentari della Formula 1 2017. Tra questi spicca sicuramente l’aumento della larghezza degli pneumatici. A tal proposito, la Pirelli ha già iniziato un lavoro di test con Ferrari, Mercedes e Red Bull. E proprio sul tema è intervenuto nei giorni scorsi Paul Hembery per manifestare tutto il suo gasamento. Secondo alcuni addetti ai lavori, le vetture del 2017 saranno più veloci delle attuali fino a 6’’ al giro e polverizzeranno tutti gli attuali record:”Sarà un passaggio come dalla GP2 alla Formula 1 – si legge su Autosprint – avremo una Formula 1 ‘Plus’ se paragonata a quella attuale”.

    Il 2017 della F1 vedrà macchine più belle ma anche più estreme nelle prestazioni e piloti che vanno davvero al limite sono le carte che la Formula 1 si gioca per riconquistare fascino e credibilità nei confronti del pubblico mondiale. “I piloti avranno bisogno di un po’ di tempo per prendere le misure alle nuove monoposto e credo che guidare al simulatore sarà loro d’aiuto così che potranno farsi un’idea già prima di salire sulle auto reali”, ha dichiarato Paul Hembery. L’auspicio del capo di Pirelli Motorsport è che questo nuovo status possa valorizzare ancor di più il talento dei campioni:”Cambiamenti come questo possono far uscire le qualità dei piloti con i più forti che emergeranno”.

    “I piloti avranno la sensazione che la vettura viaggi su dei binari. La sentiranno letteralmente attaccata alla pista. Per loro sarà incredibile”, ha aggiunto Hembery. L’elemento più atteso è il grip in curva. Grazie a diffusori più ampi e battistrada più larghi, le auto saranno letteralmente incollate a terra. Ciò renderà più veloci le macchine. Indubbiamente. La paura è che, al tempo stesso, possa rendere meno facili i sorpassi.

    Sul circuito di Spa-Francorchamps la Pirelli ha sfruttato le prove libere di venerdì scorso per fare dei test di resistenza dei propri pneumatici. Il severo circuito belga ha rappresentato il luogo ideale alla luce anche dei cedimenti registrati un anno fa. “Vogliamo capire come migliorare il nostro prodotto anche alla luce di danni derivanti da urti accidentali sui cordoli o altri agenti esterni”, hanno fatto sapere dall’ufficio stampa dell’azienda milanese.

    660

    PIÙ POPOLARI