F1 2017, piloti Mercedes: chi al posto di Rosberg? Alonso è l’idea

F1 2017, piloti Mercedes: chi al posto di Rosberg? Alonso è l’idea
da in Fernando Alonso, Formula 1 2017, Mercedes F1, News F1, Nico Rosberg
Ultimo aggiornamento: Venerdì 02/12/2016 18:04

    F1 2017, piloti Mercedes: chi al posto di Rosberg? Alonso è l'idea

    Quale pilota guiderà la Mercedes nella stagione 2017 di Formula 1 dopo il clamoroso ritiro anticipato di Nico Rosberg? Chi sarà il nuovo compagno di squadra di Lewis Hamilton? Ci sono delle idee. Ci sono dei dati di fatto. E delle suggestioni. La razionalità dice Pascal Wehrlein, punto e basta. E’ stato già chiamato in causa varie volte non appena Lewis Hamilton ha fatto dei capricci. Ma chi conosce un minimo Toto Wolff sa che non è uno che si accontenta. E’ un uomo capace di fare grandi sogni e di credere in grandi progetti. Tanto per dire: si è spostato una donna bellissima e basta? No, l’ha voluta anche ricca e grande appassionata di motori. Tanto per dire: quando è arrivato a capo della Mercedes, ha preso il miglior pilota in circolazione da affiancare a Nico Rosberg. Difficilmente si accontenterà di un giovane di belle speranze come Wehrlein. Vuole Alonso o, alla peggio, Vettel o Verstappen.

    Toto Wolff non è uno dai compromessi facili. Non solo, l’insubordinazione di Hamilton durante il Gran Premio di Abu Dhabi, non merita che il campione inglese si trovi un compagno di squadra giovane, da massacrare con facilità e addirittura da bruciare come pilota. Pascal Wehrlein, dicevamo, è favorito per ordine naturale delle cose per prendere il posto di Nico Rosberg ma la Mercedes punterà su di lui solo se sarà convinta che il 22enne tedesco-mauriziano può mettere in difficoltà il già citato Hamilton. Per Wolff sarebbe una goduria massima punire Lewis mettendogli in squadra un pilota capace di fare il Rosberg. Se Wehrlein gode di questa considerazione. Solo in questo caso, il sedile sarà suo. Prima però, ci saranno altre alternative da vagliare.

    Domandina: se voi poteste scegliere il miglior pilota in assoluto da mettere nel vostro team, chi prendereste? Toto Wolff ragiona così. Infatti, si è accaparrato Hamilton con un contratto blindato. Altrettanto non ha fatto la McLaren con Alonso. Il manager austriaco non ha mai nascosto la stima per l’ex-ferrarista. E ora ha un grande argomento per convincerlo: dargli la possibilità di prendersi una rivincita contro Lewis Hamilton. Alonso può liberarsi da Woking. Correrebbe per la Mercedes anche gratis. Dopo aver perso tantissimi appuntamenti con la vittoria sbagliando un sacco di scelte contrattuali, ora potrebbe trovarsi finalmente nel posto giusto al momento giusto. Si noti: il condizionale è d’obbligo dato che i regolamenti del 2017 favoriscono clamorosamente la Red Bull che già si prepara ad una lotta in famiglia da infarto continuo. Effettivamente, sarebbe il colmo se Nando sbagliasse macchina anche stavolta. Ciò detto, la sua voglia di vincere è talmente tanta che gli basterà avere la certezza di una monoposto da podio per firmare un contratto in bianco.

    Ci sono altri tre nomi nell’agenda di Wolff e Lauda che, come detto, pensano in grande o non pensano affatto. Sebastian Vettel è l’unico tedesco di spessore rimasto e si può liberare dalla Ferrari che ad oggi ha il fascino di una 50enne in menopausa. Certo, andrebbe gestito a livello di immagine il tutto, ma la linea culturale di Marchionne è che chi non sta bene può andarsene in qualunque momento. A tal proposito, non è un mistero che Seb stia accusando diversi mal di pancia. Altro nome poco probabile ma non impossibile è Max Verstappen: per averlo la Mercedes non solo dovrà essere disposta a pagare la profumata penale contrattuale ma dovrà anche convincerlo che non sarà la Red Bull la monoposto più forte del 2017. Su questo, come abbiamo già detto parlando di Alonso, ci sono dei dubbi. Chiudiamo, infine, con una soluzione a metà tra il conservativo e l’azzardo: Valtteri Bottas. Wolff lo conosce bene dai tempi in cui erano entrambi in Williams. Lo stima e lo ritiene un cavallo di razza. Messo dentro una Mercedes competitiva potrebbe esplodere definitivamente come nuovo fenomeno del volante. In ogni caso, alla peggio, sarebbe un solido ed affidabile secondo. Come detto, però, non è la soluzione più comoda quella che piace a Brackley per cui anche Bottas rientra nella colonna dei ripieghi.

    880

    PIÙ POPOLARI